Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Agg. 14.22 Esclusiva con foto – primarie tarocco Pd al VILLAGGIO COPPOLA / Il caso degli africani – Attilio Cervo Pd: “Non ha votato nessuno degli stranieri”. La replica: facevano il contorno scenico?


        Le primarie si trasformano in una mobilitazione scenica della sinistra che non tiene conto che molti stranieri sono sprovvisti di permesso di soggiorno e non potranno poi votare alle elezioni politiche. Il presidente di seggio di Coppola city ci scrive e risponde alla lettera del renziano deluso   Aggiornamento  14-08 - Caro Massimiliano…sono Attilio […]

     

    Nella foto, gli africani presidiano il seggio per le primarie presso  di Pinetamare a Coppola City

     

    Le primarie si trasformano in una mobilitazione scenica della sinistra che non tiene conto che molti stranieri sono sprovvisti di permesso di soggiorno e non potranno poi votare alle elezioni politiche. Il presidente di seggio di Coppola city ci scrive e risponde alla lettera del renziano deluso  

    Aggiornamento  14-08 - Caro Massimiliano…sono Attilio Cervo, presidente del seggio di Pinetamare…ti invito a venire quì e vedere quanti immigrati hanno votato……zero….

    Seconda replica di Casertace – Grazie Attilio per la tue precisazioni alle polemiche sorte stamane sul presunto voto alle primarie concesso agli africani. So che sei una persona corretta e che va al di là delle ideologie politiche. Non sei una persona pretestuosa. Mi stupisce però, la tua risposta. Lo zero che indichi, quale numero di elettori africani al seggio per le primarie di Coppola city, fa un certo effetto. Significa che quell’adunata presso il vostro seggio di Coppola City è stata una manifestazione scenica? Il fatto che tutti gli africani presenti al Villaggio Coppola, chiamati a presidiare il vostro seggio elettorale, non abbiano votato, concretizza due ipotesi: la prima che la maggior parte degli stranieri invitati non  fosse provvista di cittadinanza italiana e quindi non  fanno parte dell’elettorato attivo; ed in secondo luogo, gli stessi si sono addensati in loco per fare cosa? Propaganda elettorale?

    Massimiliano Ive

     

    Salve Massimiliano, ti scrivo questa breve nota e ti invio delle foto, sul seggio delle primarie Pd di Pinetamare. In effetti, se a Napoli il Pd alle primarie fece votare i cinesi, a Castel Volturno la nuova coppia della sinistra castellana, Circo Scocca e Dimitri Russo, con l’ausilio dei soliti Attilio Cervo, Alessandro Buffardi, ecc, ecc, stanno facendo votare gli africani, per Bersani e Vendola

    Così facendo non taroccano le primarie? Personalmente sono un seguace di Renzi, ma quando ho visto questa scena sono rimasto letteralmente disgustato e non sono andato ad esprimere il mio voto. Poi parlano di garantismo, regole, ecc, ecc

    Lettera Firmata

     

    La replica di Casertace- Che il Pd e Sel a Castel Volturno stiano facendo votare anche gli africani, rispetta in un certo senso quanto previsto dalla Costituzione, nella quale è sancito che tra i cittadini che risiedono sul territorio nazionale non devono esserci disparità o pregiudizi rispetto al sesso, alla razza e alla propria fede di appartenenza. Qualche settimana fa richiamai anche Dimitri Russo sul principio di libertà di stampa e di informazione, nonchè di libera espressione, in quanto chi espleta questo mestiere deve tenere sempre in serio conto la carta costituzionale, visto che i partiti e gli uomini politici col tempo l’hanno cestinata.

    Nella foto la scena tratta dal film Via Col Vento, che si abbina alle primarie del Pd al Villaggio Coppola

    Sulla questione delle preiscrizioni, sul rigonfiamento elettorale a favore di un candidato, piuttosto di un altro, bene, il caso Castel Volturno, dimostra il fatto che queste primarie sono da considararsi semplicemente una sorta di mobilitazione scenica e propagandistica della sinistra. Non possono in assoluto equipararsi a quelle americane e il dato elettorale non esplicita certamente un’espressione di voto attendibile, in quanto molti elettori che stanno partecipando alle primarie appartengono anche al centro destra, nonchè sono africani o cinesi, ecc, che seppur iscritti alla Cgil o alle Caritas diocesane, alle prossime elezioni non potranno andare a votare, per ovvie ragioni che noi conosciamo benissimo. Alcuni di questi elettori fantasma che gonfieranno il voto delle primarie, sono nati in villaggi sperduti dell’Africa, non hanno documenti, o hanno sui dei semplici fogli di via o certificati di residenza la data del 1 gennaio… di un anno che spesso non corrisponde al vero.

    Pertanto sono pochissimi, se non rarissimi gli africani che possiedono un passaporto e un permesso di soggiorno provvisorio, mediante il quale possono essere identificati. Spero che quelli del Pd e di Sel di Castel Volturno tengano conto di ciò… Altrimenti assisteremo a scene simili a quelle del film di Via Col Vento, quando Rossella la giovane bellezza del Sud, intenta nella ricerca spasmodica di soldi per pagare le tasse della propria proprietà terriera, incappa nei nuovi padroni del Nord,  e incontra i politicanti democratici, che radunando folle di africani e schiavi e promettendo 40 acri di terra e un mulo, al fine di diventare amici, chiedevano in cambio, il voto per i loro amici…

    Quando scrivo che Coppola ha americanizzato Castel Volturno, non mi sbaglio. Anche i nostri “compagni rossi”, da seguaci  del Pcus sovietico sono diventati col suffisso democratico, il moderno Pd, che si ispira mediante Dimitri Russo e l’amico vendoliano Ciro Scocca ai democratici di mr. Obama. Solo che in Italia, invece di Obama avremo Bersani.

    Massimiliano Ive

     

    PUBBLICATO IL: 25 novembre 2012 ALLE ORE 16:42