Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA CON FOTO – MONDRAGONE – “Furto in diretta” e in pieno giorno a Bagnara di Pescopagano. Di notte due ville nuovamente depredate: abitanti impauriti lanciano l’allarme


    I cittadini di questa frazione ci hanno inviato una prova fotografica che dimostra come vengono svaligiate le abitazioni di questa realtà compresa tra Castel Volturno e Mondragone. Forse è giunto il momento di organizzare una task force istituzionale tra i due comuni di Massimiliano Ive MONDRAGONE - E’ stata nuovamente una notte di paura a […]

    I cittadini di questa frazione ci hanno inviato una prova fotografica che dimostra come vengono svaligiate le abitazioni di questa realtà compresa tra Castel Volturno e Mondragone. Forse è giunto il momento di organizzare una task force istituzionale tra i due comuni

    di Massimiliano Ive

    MONDRAGONE - E’ stata nuovamente una notte di paura a Pescopagano di Mondragone. Presso la nostra redazione sono giunte una serie di segnalazioni riguardo numerosi furti compiuti nelle abitazioni durante le ultime 24 ore. L’area più colpita è quella a ridosso della Consortile al confine col perimetro urbano di pertinenza di Castel Volturno. Fin qui nulla di nuovo, oggi pomeriggio, intorno alle 13.00 un cittadino di Bagnara di Pescopagano ci ha inviato anche una foto che pubblichiamo in esclusiva che racconta un “furto in diretta.”

    Un cittadino extracomunitario è stato visto entrare in una villa, e dalla foto che pubblichiamo in primo piano si evince anche che abbia preso qualcosa. Nonostante le strade allagate e i viali divenuti autentici laghi, ladri sia di nazionalità italiana che stranieri stanno mettendo letteralmente a ferro e fuoco questa zona.

    Nella Terra di Nessuno compresa tra Mondragone e Castel Volturno si vive ormai con la paura di essere derubati anche in casa.

    Forse è giunto il tempo che i cittadini onesti comincino sul serio a collaborare con le istituzioni giorno per giorno al fine di arginare un fenomeno che sta diventando preoccupante. Nel contempo occorre una task force istituzionale organizzata tra i due comuni litoranei di pertinenza per fronteggiare le problematiche di questa periferia prima che accada qualcosa di più grave.

     

     

    PUBBLICATO IL: 9 febbraio 2014 ALLE ORE 22:18