Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Esclusiva / Caserta – Progetto Industrie, finalmente la prefettura si decide. Domani, tavolo per i 28 operai di Coppola senza stipendi da 7 mesi


      La notizia è arrivata a mezzogiorno impacchettata dagli operai in presidio permanente con tanto di ringraziamenti a Casertace: aspettavamo da mesi, grazie al vostro intervento di ieri, finalmente si è mosso qualcosa Caserta - Nonostante le provocazioni e le intimidazioni subite ieri da ben precisi personaggi, non certo lontani dall’orbita della famiglia Coppola, Casertace […]

    Nelle foto alcuni momenti della manifestazione a ridosso del parcheggio del Crowne Plaza. Parcheggio bloccato dal presidio e le vie di accesso all’albergo riempite di immondizia. Foto Max Ive

     

    La notizia è arrivata a mezzogiorno impacchettata dagli operai in presidio permanente con tanto di ringraziamenti a Casertace: aspettavamo da mesi, grazie al vostro intervento di ieri, finalmente si è mosso qualcosa

    Caserta - Nonostante le provocazioni e le intimidazioni subite ieri da ben precisi personaggi, non certo lontani dall’orbita della famiglia Coppola, Casertace si è recata di nuovo stamattina, nell’area ex Saint Gobain, per verificare lo stato della vertenza dei 28 dipendenti di Progetto Industrie, che da 7 mesi sono senza stipendio. Eravamo pronti a seguire un’ulteriore manifestazione di protesta non violenta, architettata stamattina dagli operai, quando abbiamo avuto il piacere di incassare le loro parole di riconoscenza. “Grazie a voi di Casertace – ci ha detto uno dei rappresentanti – qualche secondo fa ci hanno chiamati dalla prefettura di Caserta per invitarci ad un tavolo che si aprirà domani mattina, venerdì e al quale oltre ai nostri rappresentanti e a quelli dell’azienda, parteciperà anche il Comune di Caserta, naturalmente sotto l’egida del prefetto“.

    All’operaio abbiamo detto: nessun ringraziamento, Casertace esiste per queste cose, per lavorare a questi obiettivi.

    A domani.

    Gianluigi Guarino

    Nelle foto, il luogo dell’aggressione presidiato dalla polizia. La freccia indica il rotolo di carta insanguinata utilizzato per i primi soccorsi all’operaio aggredito e ferito. Foto Max Ive

    Nelle foto gli striscioni dei manifestanti. Foto Max Ive

    PUBBLICATO IL: 22 novembre 2012 ALLE ORE 13:46