Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Esclusiva / Caserta – Per la scandalosa concessione all’imprenditore Landolfi, amico di Polverino e Del Gaudio, montagna di documenti stamattina al Tar: si decide il 5 dicembre


      In piena attività gli avvocati Abbamonte, che rappresenta il cittadino ricorrente, l’ufficio legale del Comune e l’avvocato Bassi, che rappresenta la Snam-Napoletanagas. Caserta – Una montagna di carte depositate dalle parti, dall’avvocato Abbamonte, che difende le ragioni del ricorrente, dall’avvocato del Comune di Caserta e dall’avvocato Bassi che rappresenta gli interessi della Snam-Napoletanagas. Una quantità […]

    Nella foto, il cantiere della Napoletanagas in via De Falco
    e il rispettivo pannello

     

    In piena attività gli avvocati Abbamonte, che rappresenta il cittadino ricorrente, l’ufficio legale del Comune e l’avvocato Bassi, che rappresenta la Snam-Napoletanagas.

    Caserta – Una montagna di carte depositate dalle parti, dall’avvocato Abbamonte, che difende le ragioni del ricorrente, dall’avvocato del Comune di Caserta e dall’avvocato Bassi che rappresenta gli interessi della Snam-Napoletanagas.

    Una quantità di documenti, dicevamo, che hanno indotto i giudici del Tar della Campania a prendersi un altro po’ di tempo per decidere sul ricorso, finalizzato ad ottenere la sospensiva del contestatissimo permesso a costruire, rilasciato dall’amministrazione comunale di Caserta all’imprenditore Alessandro Landolfi, vicinissimo al consigliere regionale Angelo Polverino e al sindaco Pio Del Gaudio, per l’edificazione della nuova sede della Napoletanagas.

    Un rinvio che fa il gioco dell’imprenditore mattonaro casertano, che, non a caso, sta bruciando i tempi dei lavori nel cantiere di via De Falco, a pochi passi dall’ospedale.

    Il verdetto sulla sospensiva è previsto a questo punto, per il prossimo 5 dicembre.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 7 novembre 2012 ALLE ORE 15:35