Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Nicola Cosentino condotto al carcere di Secondigliano. Perquisita anche la sede di Forza Campania a Caserta


    Nell'abitazione si trova anche l'avvocato Stefano Montone. E' probabile che si stia procedendo con una perquisizione

     

    Nella foto Giovanni e Nicola Cosentino

    Nella foto Giovanni e Nicola Cosentino

     

    AGG.15.50 – CASERTA - Oltre all’abitazione di Nicola Cosentino in via Tescione, un sopralluogo dell’Arma dei Carabinieri è stato effettuato presso la sede  di Forza Italia a Caserta, in corso Trieste. I militari, con ogni probabilità intendo ampliare il loro raggio d’azione per cercare ulteriori elementi di prova.

    AGG. 14,03 – Nicola Cosentino ha raggiunto il carcere di Secondigliano, lo stesso che lo ha ospitato da marzo ad ottobre, quando è rimasto recluso per le due inchieste Eco4 e Il principe e la ballerina

    AGG.12.49 – Da pochi minuti è terminata la lunga perquisizione dell’abitazione di Nicola Cosentino in via Tescione. L’ex Sottosegretario è stato tradotto nella caserma di via Laviano per gli adempimenti di rito. Successivamente sarà tradotto in carcere. Non si sa ancora se in quello di Santa Maria Capua Vetere o in uno dei due carceri napoletani, in attesa dell’interrogatorio di garanzia, da parte del Gip Isabella Iaselli.

    CASERTA – Fino a qualche istante fa a casa Cosentino, in via Tescione, oltre ad essere presenti i carabinieri, sarebbe sopraggiunto anche l’avvocato Stefano Montone che è, appunto il legale che sta seguendo i due processi in cui l’ex Sottosegretario deve rispondere alle accuse formulate dalla Dda di Napoli sul suo conto. Il dilungarsi delle procedure in loco, nonchè della presenza di uomini delle forze dell’ordine in casa Cosentino, lascia presupporre che sussistono delle attività a latere dell’ordine di arresto eseguito a carico dell’ex Sottosegretario coninvolto, come abbiamo scritto stamane inun nostro articolo, nella vicenda delle minacce e delle estorsioni ai danni del titolare di un distributore di benzina concorrente, realizzato a Villa di Briano.  Con ogni probabilità gli inquirenti stanno raccogliendo ulteriori elementi.

    PUBBLICATO IL: 3 aprile 2014 ALLE ORE 18:30