Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA. CAMORRA NELL’OSPEDALE DI CASERTA, la Dda indaga sulle forniture delle macchinette per il caffè, ma la nuova gara sarà gestita dagli stessi dirigenti


    E' come se nulla fosse successo nei mesi in cui la Dda da un lato e la commissione d'accesso dall'altro lato hanno lavorato proprio su queste cose

    Costantini_Festa_tufarelli

    Nella foto da sinistra: Antonietta Costantini, Bartolomeo Festa e Nicola TuIfarelli

    CASERTA – Quello che succede all’interno dell’Azienda Ospedaliera  Sant’Anna e San Sebastiano è surreale.

    Anche le pietre e i marmi di ogni singolo scalino, all’interno dell’ospedale, sanno che una della direttrici principale dell’inchiesta della Dda sulle eventuali infiltrazioni camorristiche nel sistema degli appalti aziendali riguarda il settore delle forniture lucrosissime delle macchine automatiche per il caffè e per quelle della distribuzione di bibite e merendine. Di queste cose negli anni scorsi si sono occupati i dirigenti Tufarelli e Festa. Per carità nessun elemento ostativo al fatto che se ne possano occupare ancora. Ma, perdiana, aspettiamo almeno le conclusioni, non dico dell’inchiesta della Dda ma di quella amministrative della commissione d’accesso prima di inserire gli stessi dirigenti nella commissione per la nuova gara.

    E invece no: il bando c’è e sarà governato dagli stessi Tufarelli e Festa e dalla immancabile dirigente del provveditorato, Antonietta Costantini

    PUBBLICATO IL: 14 marzo 2014 ALLE ORE 15:45