Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Esclusiva Camorra / Castel Volturno – Estorsioni sul litorale Domizio, torna libero Stanislao Corvino


    L’uomo, accusato di aver consumato un’estorsione ai danni di una ditta di Ischitella intenta nel realizzare la scogliera, è stato scarcerato 10 minuti fa. Il 9 novembre si terrà la prima udienza con rito abbreviato Castel Volturno – Fu arrestato lo scorso mese di giugno durante l’operazione condotta dagli uomini della compagnia dei Carabinieri di […]

    L’uomo, accusato di aver consumato un’estorsione ai danni di una ditta di Ischitella intenta nel realizzare la scogliera, è stato scarcerato 10 minuti fa. Il 9 novembre si terrà la prima udienza con rito abbreviato
    Castel Volturno – Fu arrestato lo scorso mese di giugno durante l’operazione condotta dagli uomini della compagnia dei Carabinieri di Mondragone, volta a smantellare la rete di estorsori che operava sul litorale Domizio e precisamente nella cittadina rivierasca. Stiamo Parlando di Stanislao Corvino, che 10 minuti fa è stato scarcerato, dopo l’istanza presentata dall’avvocato Nando Letizia, al Gup, Dario Gallo.
    Nel contempo nel processo, con rito abbreviato, che inizierà il prossimo 9 novembre, Stanislao Corvino, assieme ad Alfonso Iacolare, Francesco Luccio, Elio Ambrosone, Giuseppe Marrone, Alessandro Frongillo, Pasquale Aiello, e una donna, Lucia Vitale, dovrà rispondere all’accusa di estorsione consumata, con l’aggravante del metodo camorristico.
    Ricordiamo, che Stanislao Corvino durante l’interrogatorio di garanzia tenuto innanzi al pm della Dda, Cesare Sirignano, tentò di difendesi dalla suddetta accusa, sostenendo che la richiesta di soldi ad una ditta di Ischitella che stava espletando la manutenzione della scogliera soffolta, non era altro che un tentativo di recuperare un vecchio credito vantato dalla ditta della madre di Stanislao Corvino.

    PUBBLICATO IL: 29 ottobre 2012 ALLE ORE 16:39