Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Agg. 19.48 Esclusiva / Arrestato il sindacalista Angelo Spena, è accusato di estorsione: mazzetta da 20.000 euro


      E’ un personaggio di spicco della Fiom regionale e casertana, e quasi parente dell’avvocato Stellato. Al centro della vicenda giudiziaria l’ammissione dei lavoratori della sua azienda alla cassa integrazione   Aggiornamento 19.44 – Per favorire l’ammissione dei lavoratori della sua azienda alla cassa integrazione, il sindacalista della Fiom di Caserta, Angelo Spena, arrestato stamane, avrebbe […]

     

    Nella foto, Angelo Spena

    E’ un personaggio di spicco della Fiom regionale e casertana, e quasi parente dell’avvocato Stellato. Al centro della vicenda giudiziaria l’ammissione dei lavoratori della sua azienda alla cassa integrazione

     

    Aggiornamento 19.44 – Per favorire l’ammissione dei lavoratori della sua azienda alla cassa integrazione, il sindacalista della Fiom di Caserta, Angelo Spena, arrestato stamane, avrebbe preteso e intascato una tangente di circa 20 mila euro da un imprenditore: e’ questa l’accusa mossa dagli inquirenti.

    Nel contempo è stata data  esecuzione al  provvedimento emesso dal gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere Giuseppe Meccariello. Le indagini, condotte dal pm Gerardina Cozzolino, sono partite dopo la denuncia di un imprenditore, titolare della Mano’ Marine, azienda del settore nautico con sede a Bagnoli fallita il 24 ottobre del 2012.

     

    Caserta – Un arresto clamoroso, avvenuto stamattina e operato dalla polizia di Napoli. In manette è finito Angelo Spena, notissimo sindacalista casertano della Fiom, accusato di una presunta estorsione continuata  alla Mano Marine di Bagnoli. Spena è un personaggio molto noto nel mondo del sindacalismo casertano. Sua figlia è legata sentimentalmente a Pasquale Stellato, segretario provinciale dei Giovani Democratici, figlio dell’avvocato Giuseppe Stellato e di Camilla Sgambato, candidata alle prossime elezioni politiche con il numero 14 nella lista del Pd.

    Non ha tardato ad arrivare la reazione della Cgil e della stessa Fiom. Infatti, le segreterie Cgil e Fiom di Caserta, e le segreterie Cgil e Fiom della Campania, hanno sospeso da tutti gli incarichi, in via cautelativa, Angelo Spena. Nell’esprimere piena fiducia nell’operato della Magistratura, il sindacato chiede che ”si faccia piena luce al piu’ presto sull’intera vicenda”.

    PUBBLICATO IL: 25 gennaio 2013 ALLE ORE 14:43