Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA APPALTI E SOSPETTI DI CAMORRA ALL'OSPEDALE DI CASERTA / La Dia interroga per ore la Costantini e Bartolomeo Festa


      Continua l’indagine degli uomini dell’antimafia che si occupano di un arco temporale molto ampio che parte dal 2006. Le persone sono interrogate semplicemente come testimoni informati dei fatti   CASERTA – Gli agenti della direzione investigativa Antimafia sono arrivati e non se ne sono andati. Anche oggi, giovedì hanno lavorato duramente sui documenti degli appalti […]

    Nelle foto, da sinistra, Antonietta Costantini e Bartolomeo Festa

     

    Continua l’indagine degli uomini dell’antimafia che si occupano di un arco temporale molto ampio che parte dal 2006. Le persone sono interrogate semplicemente come testimoni informati dei fatti

     

    CASERTA – Gli agenti della direzione investigativa Antimafia sono arrivati e non se ne sono andati. Anche oggi, giovedì hanno lavorato duramente sui documenti degli appalti degli ultimi anni dell’ospedale Civile di Caserta. Non solo su quelli relativi agli impianti elettrici, così come era parso, in un primo momento ieri, ma su tutti gli appalti, su tutte le forniture: biancherie, lenzuola, apparecchiature e via discorrendo.

    Il sospetto è che tra questi fornitori ci sia qualche impresa in odore di camorra. Beninteso l’inchiesta non riguarda specificatamente gli ultimi tempi, questa direzione strategica, ma parte, a quanto pare, dall’anno 2006 e si allunga fino ai giorni nostri.

    Gli agenti di polizia giudiziaria della Dia stanno ascoltando, in queste ore anche diversi dirigenti e funzionari dell’Ospedale Civile. Stamattina, giovedì, per almeno 3 ore hanno interrogato la dott.ssa Costantini, in passato direttore generale dell’Asl Ce 2, da qualche anno responsabile del delicatissimo settore provveditorato dell’azienda ospedaliera di Caserta.

    Ma le chiacchierate testimoniali non si sono arrestate con quella  della Costantini, dato che è stato ascoltato ancheil predecessore, Nicola Tufarelli al provveditorato. Mentre prossimamente potrebbe essere sentito anche il noto ingegnere Bartolomeo Festa direttore dell’ingegneria del’ospedale. In pratica l’ufficio tecnico.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 28 marzo 2013 ALLE ORE 16:14