Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA AGENZIA DELLE ENTRATE DI CASERTA, Sputtanameto nazionale. Un ingegnere del capoluogo spedito a Equitalia per un debito già pagato


      Il 9 ottobre scorso, il caso clamoroso è stato trattato dalla trasmissione “Mi manda Rai3″. L’addetto stampa di Befera ha dovuto chiedere scusa in diretta. Domani, martedì, nella sede di Caserta, arriverà il direttore regionale Angelillis CASERTA – Nel sonno profondo che dormono le redazioni in cui lavorano decine di giornalisti, scivolano notizie importantissime, […]

     

    Il 9 ottobre scorso, il caso clamoroso è stato trattato dalla trasmissione “Mi manda Rai3″. L’addetto stampa di Befera ha dovuto chiedere scusa in diretta. Domani, martedì, nella sede di Caserta, arriverà il direttore regionale Angelillis

    CASERTA – Nel sonno profondo che dormono le redazioni in cui lavorano decine di giornalisti, scivolano notizie importantissime, forse fondamentali come questa. Poi, qualcuno allerta il mini manipolo di giornalisti di Casertace e ovviamente noi diamo un’esclusiva, che non è frutto di una nostra particolare bravura ma dell’inesistenza degli altri.

    Il 9 ottobre scorso, la trasmissione mattutina “Mi manda Rai3″ ha ospitato l’incredibile storia di un ingegnere casertano, di nome Salvatore Capuano, il quale, nel 2005 si è aperto una partita iva per dei lavori occasionali. Lui o il suo commercialista non hanno presentato la dichiarazione dei redditi. Sei anni dopo, precisamente nel 2011 è arrivato il giusto accertamento dell’agenzia delle entrate che ha spedito una cartella, contenete tasse non pagate di 7400 euro.

    Capuano ha ottenuto un pagamento dilazionato e con sette rate di poco superiori  a 1000 euro cadauna ha saldato il suo debito.

    Tutto finito? No, la via crucis è iniziata proprio allora, dato che la bolsa burocrazia dell’Agenzia delle Entrate di Caserta si è comportata come quai quadrupedi che quando incaponiscono non vanno ne davanti e ne di dietro. Con una cantilena demenziale, Salvatore Capuano si è sentito ripetere che avrebbe dovuto pagare di nuovo, per effetto di quella dichiarazione non presentata, e, eventualmente e successivamente sarebbero stati fatti suoi quelli di recuperare i soldi chiedendo un rimborso.

    Ottusa e cocciuta la burocrazia dell’Agenzia delle Entrate dei Caserta ha avviato, addirittura, la procedura di recupero coattivo, attraverso la famigerata Equitalia.

    A questo punto, Capuano si è stufato di subire e, insieme al suo avvocato ha scritto alla trasmissione “Mi manda Rai3″ i cui redattori non credevano ai loro occhi. Grande imbarazzo da parte del presidente nazionale dell’agenzia delle entrate Befera, che ha attivato Napoli, che, a sua volta ha chiesto ragioni a Caserta, dove da qualche tempo, finalmente, è cambiato il dirigente, con l’avvento di Pellegrino Eboli in sostituzione di Patrizia Palma, oggi, in altre faccende, molto più delicate, affaccendata.

    Eboli si è rivoto alla responsabile territoriale per Caserta capoluogo e zone circostanti Antonietta De Pasquale, la quale ha chiuso finalmente questa vergognosa vicenda definendo una quietanza per Capuano.

    Durante la trasmissione “Mi manda Rai3″ l’agenzia delle entrate, attraverso il capo dell’ufficio stampa nazionale Antonella Gorret, la quale, con la testa cosparsa di cenere, ha chiesto umilmente scusa davanti a un milioncino di italiani, all’ingegnere casertano.

    Domani mattina, martedì, non sarà una giornata serena per funzionari ed impiegati dell’Agenzia delle Entrate di Caserta. Arriverà, infatti, inviato direttamente da Befera, il direttore regionale Libero Angelillis. Vedremo se scatterà qualche provvedimento disciplinare o se, come succede in Italia, finirà tutto a tarallucci e vino,

    Riflessione finale: questo ingegnere Capuano è uno tosto, un tignoso. Ma se la cosa fosse capitata a una persona di stampo diverso, questa avrebbe pagato due volte.

    G.G. 

    CLICCA QUI PER COLLEGARTI ALL’AREA DEL SITO “MI MANDA RAI3″ PER RIVEDER IL PEZZO DI TRASMISSIONE SUL CASO DELL’INGEGNERE SALVATORE CAPUANO

    PUBBLICATO IL: 21 ottobre 2013 ALLE ORE 18:55