Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Era sfuggito all’arresto dei carabinieri di Caserta in una operazione di repulisti contro il clan Moccia, latitante arrestato sotto l’ombrellone


      Si trovava con i familiari a Terracina, dove aveva fittato una villetta per trascorre l’estate CASERTA - Sfuggito a un blitz dei carabinieri contro il clan camorristico Moccia, aveva preso in affitto una villetta al mare per trascorrere tutta l’estate. Catturato a Terracina, in provincia di Latina, il latitante Giovanni Castiello, 40enne ritenuto elemento […]

     

    Si trovava con i familiari a Terracina, dove aveva fittato una villetta per trascorre l’estate

    CASERTA - Sfuggito a un blitz dei carabinieri contro il clan camorristico Moccia, aveva preso in affitto una villetta al mare per trascorrere tutta l’estate. Catturato a Terracina, in provincia di Latina, il latitante Giovanni Castiello, 40enne ritenuto elemento di spicco dei Moccia e referente del gruppo criminale per l’area a nord della provincia di Napoli: Afragola, Casoria e Arzano. L’uomo è stato rintracciato, seguendo i movimenti della cognata, dai militari del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna, in collaborazione con colleghi della Compagnia di Terracina, in una villetta a schiera in località Lido Azzurro in via Marte. Al momento dell’irruzione, in casa c’erano il ricercato, la cognata e i tre figli della donna. Castiello non ha opposto resistenza nè ha cercato di fuggire, ma si è lasciato ammanettare. L’uomo era ricercato dal 12 marzo 2013 perché destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere del gip di Napoli, emessa su richiesta della locale Dda, per associazione di tipo mafioso, estorsione, detenzione e porto illegale di armi comuni da sparo insieme ad altre 15 persone arrestate lo scorso 12 aprile durante un blitz dei carabinieri di Caserta.

    PUBBLICATO IL: 18 giugno 2013 ALLE ORE 16:09