Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    E’ morto Gaetano Musella. E’ giallo. Col Napoli di Ruud Krol sfiorò lo scudetto nel 1981. Allenò la CASERTANA


        E’ stato ritrovato a Finale Ligure in località Caprazoppa: stava andando al mare. Indagano i carabinieri. L’ex calciatore allenò anche la Casertana nella stagione 2002-2003. IN ALTO IL VIDEO DI UN FAMOSISSIMO GOAL SEGNATO DA MUSELLA AL COMUNALE CONTRO IL TORINO NELLA STAGIONE 80-81 FINALE LIGURE - E’ Gaetano Musella, ex calciatore del […]

    Nella foto, Gaetano Musella

     

     

    E’ stato ritrovato a Finale Ligure in località Caprazoppa: stava andando al mare. Indagano i carabinieri. L’ex calciatore allenò anche la Casertana nella stagione 2002-2003. IN ALTO IL VIDEO DI UN FAMOSISSIMO GOAL SEGNATO DA MUSELLA AL COMUNALE CONTRO IL TORINO NELLA STAGIONE 80-81

    FINALE LIGURE - E’ Gaetano Musella, ex calciatore del Napoli e allenatore della Sanremese, e per un breve periodo anche della Casertana, l’uomo trovato cadavere oggi pomeriggio, lunedì, alla Caprazoppa, poco lontano dal tunnel dell’Aurelia a Finale Ligure. Una morte avvolta dal mistero: nessuna traccia di sangue, l’auto lasciata sulla strada.
    Sono aperte tutte le ipotesi investigative, dal malore all’omicidio. Ipotesi in cerca di conferme da parte degli investigatori.

    Grande il dispiegamento di forze sul posto, nell’area in cui il corpo senza vita è stato notato da un turista tedesco: sono accorsi sul posto carabinieri e polizia scientifica, sotto il coordinamento del sostituto procuratore Chiara Venturi, insieme al medico legale.
    Il cadavere è stato rinvenuto all’una, appunto, da un turista, che ha dato l’allarme e che è stato poi condotto in caserma per rispondere alle domande dei militari dell’Arma. La zona è conosciuta anche come luogo di incontro per gay, ma è anche un punto panoramico normalmente frequentato nelle ore diurne. Nell’area è stata trovata l’auto di Musella, una Seicento blu.
    Musella da calciatore visse alcune grandi stagioni del Napoli, ma soprattutto una: quella dello scudetto sfiorato nel campionato 1980-1981, quando, con Ruud Krol gli azzurri, con Gaetano Musella titolare e autore di diversi goal decisivi buttarono al vento lo scudetto in una sciagurata partita interna persa contro il Perugia già retrocesso, e a causa di un’autorete di Moreno Ferrario.

    Poi fu ceduto  nelle serie inferiori. La carriera da mister lo ha visto allenare squadre di serie D soprattutto in Campania, sino ad approdare alla Sanremese in C2.
    I parenti di Musella, che lo hanno sentito prima dell’una, hanno riferito che l’uomo stava andando al mare.

    PUBBLICATO IL: 30 settembre 2013 ALLE ORE 18:15