Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MADDALONI E’ il marito di Mina Pesce il presunto aggressore del sindaco. La storia di ipotetiche promesse elettorali, di gare e di necrofori


      Siamo riusciti a far luce su un episodio accaduto nei giorni scorsi nel comune di Maddaloni MADDALONI - La signora Mina Pesce ritiene di aver posto il suo mattoncino al palazzo edificato dal sindaco Rosa De Lucia alle scorse elezioni candidandosi per la lista Movimento popolare per Maddaloni e ottenendo 11 voti che non […]

     

    Siamo riusciti a far luce su un episodio accaduto nei giorni scorsi nel comune di Maddaloni

    MADDALONI - La signora Mina Pesce ritiene di aver posto il suo mattoncino al palazzo edificato dal sindaco Rosa De Lucia alle scorse elezioni candidandosi per la lista Movimento popolare per Maddaloni e ottenendo 11 voti che non saranno un contributo altissimo ma attestano almeno l’impegno familiare della candidata. Un impegno che la Pesce ha condiviso con il marito, anche lui, evidentemente, elettore della De Lucia e del centro destra.

    Certo, se si votasse oggi, difficilmente il consorte di Mina Pesce riuscirebbe a colmare l’ampia frattura che separa la quasi aggressione, almeno denunciata come tale dalla sindaca, con un consenso di cabina da attribuire alla medesima. Ma cosa aveva da sbraitare l’uomo, quest’elettore, dichiaratosi tradito. In ballo, a quanto pare, c’è una gara per l’attribuzione di un incarico, non certo accattivante, ma di questi tempi tutto fa brodo per svgangare la miseria, per svolgere il servizio di riesumazione, di assistenza ai sepolcri della cristiana pietà.

    Il sindaco De Lucia si è accorto che questa gara presenterebbe delle irregolarità e per questo l’ha fermata, denunciando, dopo la mezza aggressione, anche la strumentalizzazione che dell’episodio avrebbero fatto settori dell’opposizione. Tutto sommato, se questo signore che ha candidato la moglie in una lista in appoggio alla De Lucia, ha avuto questa reazione inconsulta e sicuramente condannabile, bisogna capire se prima delle elezioni qualcuno dell’entourage elettorale della De Lucia gli ha promesso o garantito cose che non potevano essere né promesse né garantite.

    Approfondiremo.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 28 settembre 2013 ALLE ORE 18:05