Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Compro Oro nella bufera. 300 miliardi di vecchie lire di beni sequestati. MARCIANISE si conferma crocevia del riciclaggio dei preziosi


    In più di un’occasione, i massimi rappresentanti delle forze dell’Ordine, anche in provincia di Caserta, si sono interrogati, all’interno di convegni sulla proliferazione di queste attività. L’operazione di stamane, eseguita dalla Guardia di Finanza e coordinata dalla Procura di Arezzo Marcianise -  Oltre 250 perquisizioni in tutta Italia con sequestri di beni per 163 milioni […]

    In più di un’occasione, i massimi rappresentanti delle forze dell’Ordine, anche in provincia di Caserta, si sono interrogati, all’interno di convegni sulla proliferazione di queste attività. L’operazione di stamane, eseguita dalla Guardia di Finanza e coordinata dalla Procura di Arezzo

    Marcianise -  Oltre 250 perquisizioni in tutta Italia con sequestri di beni per 163 milioni di euro nei confronti di un`associazione per delinquere implicata nel riciclaggio, ricettazione, frode fiscale ed esercizio abusivo del commercio di oro sono stati eseguti stamattina, giovedì, dai finanzieri dei Comandi provinciale di Arezzo e di Napoli. Centodiciotto persone sono indagate, a vario titolo, per associazione per delinquere, riciclaggio e reinvestimento di proventi illeciti, ricettazione, esercizio abusivo del commercio di oro e frode fiscale. Con l’inchiesta (coordinata dalla Procura di Arezzo) le Fiamme gialle hanno ricostruito scambi di oro e denaro sporco gestiti dal gruppo criminale soltanto in questo anno per un volume ricostruito finora pari a 4.500 kg di oro e 11.000 kg di argento. L`associazione criminale, a struttura piramidale, aveva il suo vertice in Svizzera e si muoveva con i ‘bracci operativi’ di più capi-area, che agivano come ‘referenti’ sui territori dei distretti orafi di Arezzo, Marcianise e Valenza (Alessandria), ai fini della raccolta di oro acquistato dagli ‘agenti intermediari’ in contatto con una fitta rete di negozi compro oro ed operatori del settore, che stavano alla base della filiera dei traffici di oro di provenienza illecita.

    Già il mese scorso gli stessi finanzieri aveva eseguito un’operazione del genere che aveva smantellato un gruppo criminale dedito al riciclaggio di gioielli e oggetti in oro e argento.

    PUBBLICATO IL: 8 novembre 2012 ALLE ORE 12:12