Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    COLPO AL NARCOTRAFFICO A CASTEL VOLTURNO – Il piazzale del Bristol di PINETAMARE diventa il mercato della marijuana, blitz dei poliziotti: acciuffato pusher


      L’uomo possedeva anche un permesso di soggiorno in scadenza a marzo. Operazione brillante della Squadra Volante del locale commissariato diretto dal Vice Questore Aggiunto, Carmela D’Amore CASTEL VOLTURNO - Continua, incessantemente, l’attività, non soltanto di prevenzione ma anche di repressione e contrasto alla criminalità comune,  che vede gli uomini del Commissariato di P.S. di Castel Volturno, […]

    Nelle foto, il pusher arrestato a Pinetamare e il luogo di spaccio davanti al Bristol

     

    L’uomo possedeva anche un permesso di soggiorno in scadenza a marzo. Operazione brillante della Squadra Volante del locale commissariato diretto dal Vice Questore Aggiunto, Carmela D’Amore

    CASTEL VOLTURNO - Continua, incessantemente, l’attività, non soltanto di prevenzione ma anche di repressione e contrasto alla criminalità comune,  che vede gli uomini del Commissariato di P.S. di Castel Volturno, diretto dal Vice Questore Aggiunto Carmela D’Amore  impegnati in prima linea in un territorio attraversato da diverse problematiche, tra le quali, indubbiamente, quella della sicurezza sociale e dell’ordine pubblico, occupano un posto di primaria importanza.

    E’ proprio di questi giorni la notizia, rimbalzata e riportata da tutti i mass-media, circa la decisione della Suprema Corte, che ha sancito la incostituzionalità della legge “Fini- Giovanardi” a proposito dell’equiparazione tra droghe, cosiddette leggere, e droghe pesanti, che gli uomini della Squadra Volante hanno assestato un altro colpo proprio nei confronti delle organizzazioni criminali che gestiscono il fiorente, purtroppo, mercato dello spaccio di sostanze stupefacenti.

    Nel corso del servizio di pattugliamento, gli uomini della Squadra Volante, all’altezza del cinema Bristol, ubicato in località Villaggio Coppola dove, proprio perché trasformatosi  in una piazza di spaccio, si stanno concentrando, nonostante l’esiguità del personale, gli sforzi per contrastare l’illecita ed allarmante attività criminale, hanno notato un giovane che, accortosi di essere stato scoperto dagli agenti, ha tentato di nascondersi sotto i pilastri che insistono lungo il porticato. Ovviamente insospettitisi per il comportamento, i poliziotti, hanno deciso di scendere dall’auto pattuglia e avvicinarsi al soggetto senza che questi se ne avvedesse e, vani sono risultati i suoi tentativi di fuggire una volta vistosi raggiunto. Da un controllo effettuato sul luogo, gli agenti hanno scoperto che negli indumenti, l’uomo  di colore, possedeva nelle  tasche alcune bustine in cellophane, contenenti sostanza subito apparsa essere del tipo marijuana, e, nel borsello portato a tracolla, altre numerosissime confezioni contenenti la stessa sostanza e pronte per essere spacciate, attività alla quale il nigeriano era indubbiamente dedito, tenuto conto, oltretutto, del possesso di 60 euro, tutti in moneta di piccolo taglio.

    Condotto in Commissariato, lo straniero, poi identificato in B.O., nigeriano di 30 anni, dall’accurata perquisizione effettuata, è stato trovato in possesso di numerose bustine, risultate contenere stupefacente del tipo marijuana, per un complessivo peso di gr. 30, tutte pronte per essere spacciate. Subito dopo si è proceduto alla perquisizione domiziliare del soggetto acciuffato a Pinetamare. 

    Qui sono stati rinvenute sostanze stupefacenti della stessa natura e numerosissime bustine in cellophane, utilizzate per il  confenzionamento della droga. Interessante, certamente, il rinvenimento, nella stessa circostanza, di un permesso di soggiorno scadente nel mese di marzo 2014.

    Considerata la flagrana, B.O., è stato tratto in arresto e dell’adozione della misura è stata informata l’autorità giudiziaria di S. Maria Capua Vetere che ne ha disposto la carcerazione

    PUBBLICATO IL: 14 febbraio 2014 ALLE ORE 12:34