Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CELLOLE- Organizzazione servizio trasporto scolastico, vigilanza sugli studenti la denuncia di un padre di famiglia


    Sulla questione è intervenuto anche il consigliere di minoranza Umberto Sarno Un padre di famiglia costretto a rivolgersi ad un legale per tutelare l’incolumità dei propri figli nel recarsi a scuola.  I piccoli figli del denunciante signor Pianese risiedono nel Comune di Cellole in località Centore, si alzano di primo mattino per recarsi a scuola […]

    Nella foto Sarno e Pianese

    Sulla questione è intervenuto anche il consigliere di minoranza Umberto Sarno

    Un padre di famiglia costretto a rivolgersi ad un legale per tutelare l’incolumità dei propri figli nel recarsi a scuola.  I piccoli figli del denunciante signor Pianese risiedono nel Comune di Cellole in località Centore, si alzano di primo mattino per recarsi a scuola con l’autobus delle ore 7:35. Pianese ha constatato che l’ingresso presso il plesso scolastico era consentito solo alle 8:20, all’incirca 40 minuti dopo la fermata dinanzi al cancello della scuola con grave pericolo per l’incolumità dei piccoli obbligati a sostare a ridosso della strada. Da buon padre di famiglia si è preoccupato della protezione e vigilanza sull’incolumità fisica e sulla sicurezza dei suoi figli minorenni, anche per la presenza della vicina arteria stradale molto trafficata. Da qui iniziano segnalazioni alla stazione dei Carabinieri di Cellole e al Sindaco Izzo per cercare una soluzione. Il signor Pianese a tutt’oggi accompagna i propri figli a scuola, pur pagando la retta della navetta. Interpellata in merito il consigliere di minoranza Umberto Sarno ha voluto rilasciare questa dichiarazione: “Tutta la mia solidarietà al signor Pianese per l’insensibilità mostrata dal Primo Cittadino. Chiedo che ognuno per la propria competenza si attivi celermente per garantire al signor Pianese ma soprattutto ai suoi pargoli il diritto alla sicurezza e all’incolumità fisica. Si intervenga ove fosse necessario anche modificando l’organizzazione del servizio stabilita dalla Giunta Comunale. La tariffa per il servizio trasporto scolastico cresce ogni anno per le famiglie Cellolesi ma registra uno scadimento nella qualità. Un disservizio che crea danno economico ad una famiglia e pericolo per i suoi figli.”

    Antonio Caputo

    PUBBLICATO IL: 15 febbraio 2014 ALLE ORE 18:24