Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASTEL VOLTURNO / Gli esami per i funzionari del comune “dissestato” e sciolto per infiltrazioni camorisstiche, non finiscono mai…


      Approvata una delibera mediante la quale la triade commissariale intende promuovere i dipendenti che produrranno di più  CASTEL VOLTURNO – Misurare e valutare i livelli di produttività e delle performance dei quadri dirigenti e non apicali del Comune di Castel Volturno non sarà certo un compito facile, ma nelle intenzioni della triade commissariale, rappresentata […]

    Nella foto il commissario Antonio Contarino. A lato il Comune di Castel Volturno

     

    Approvata una delibera mediante la quale la triade commissariale intende promuovere i dipendenti che produrranno di più 

    CASTEL VOLTURNO – Misurare e valutare i livelli di produttività e delle performance dei quadri dirigenti e non apicali del Comune di Castel Volturno non sarà certo un compito facile, ma nelle intenzioni della triade commissariale, rappresentata da Antonio Contarino c’è la volontà di promuovere quei dipendenti, che mediante il loro lavoro, consentiranno al Comune di ottenere risultati straordinari, tenendo conto dei tagli alla spesa pubblica (la spending review: ” si stabilisce che “nelle more dei rinnovi contrattuali previsti dall’art. 6 del D.Lgs. 141/2012 e in attesa di quanto disposto dall’art. 19 del D.Lgs. 150/2009 le amministrazioni valutano la performance del personale dirigenziale in relazione al raggiungimento degli obiettivi individuali e al contributo assicurato alla performance complessiva dell’amministrazione…” ndr).

    Per un comune in dissesto finanziario, forse, e diciamo forse, la triade commissariale crede di poter stimolare l’attività amministrativa del “palazzo del potere” di Castel Volturno, da anni sottoposto alla lente di ingrandimento della Direzione Distrettuale Antimafia, della Prefettura di Caserta e degli organi investigativi per le note vicende giudiziarie che hanno colpito svariati comparti della Casa comunale.

    Nel contempo, il provvedimento è stato adottato dalla triade con la delibera n. 80 che prevede al riguardo: “… l’applicazione delle disposizioni contenute nel Regolamento di disciplina della misurazione, valutazione, integrità e trasparenza della performance del Comune di Castel Volturno…”.

    Una proposta di valutazione, al riguardo, per noi di Casertace, sarebbe quella di espletare un sondaggio pubblico sull’attività svolta dai vari impiegati e funzionari del Comune di Castel Volturno, come quelle esplicate dai centralinisti o dalle centraliniste della Tim, Wind, Tre, ecc, che vengono eseguiti dopo aver offerto la propria consulenza e accontentato il cliente, al fine di misurare realmente il livello di apprezzamento dell’utenza per il servizio ottenuto.

    Ma questa purtroppo, anche dalle nostre parti, è un’utopia.

    Massimiliano Ive

     

     

     

     

     

    PUBBLICATO IL: 27 dicembre 2012 ALLE ORE 13:09