Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASTEL VOLTURNO/ Con riti woodo minacciava di morte e cosntringeva una connazionale a prostituirsi: arrestata 40enne


        L’arrestata è accusata di lesioni personali, procurato ingresso illecito e sfruttamento della prostituzione. Ha estorto alla connazionale 33mila e 500 euro per la sua liberazione.   CASTEL VOLTURNO – I Carabinieri di Castel Volturno località Pinetamare hanno tratto in arresto Carolina OSAGIE, nigeriana cl. 73, domiciliata in Castel Volturno, pregiudicata. Alla stessa, i […]

     

    Nella foto Carolina Osiage

     

    L’arrestata è accusata di lesioni personali, procurato ingresso illecito e sfruttamento della prostituzione. Ha estorto alla connazionale 33mila e 500 euro per la sua liberazione.

     

    CASTEL VOLTURNO – I Carabinieri di Castel Volturno località Pinetamare hanno tratto in arresto Carolina OSAGIE, nigeriana cl. 73, domiciliata in Castel Volturno, pregiudicata. Alla stessa, i militari dell’Arma, hanno notificato l’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dall’ufficio G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

    Il  provvedimento restrittivo è scaturito da un’attività investigativa condotta d’iniziativa dagli operanti e che ha permesso di ritenere la donna responsabile dei reati di concorso in lesioni personali, procurato ingresso illecito e sfruttamento della prostituzione, per aver procurato l’ingresso illecito in italia e successivamente costretto, dietro la minaccia di morte con appositi riti wodoo e ripetute violenze fisiche, una connazionale cl. 83, anch’ella domiciliata in Castel Volturno,  a prostituirsi dal febbraio 2009 al febbraio 2013 ed a consegnarle la somma complessiva di € 33.500,00, quale parte del compenso necessario alla sua liberazione.

    Nella medesima circostanza, i carabinieri hanno deferito in stato di libertà per i medesimi reati, O. J. cl. 87 anche lei nigeriana e domiciliata in  Castel Volturno. L’arrestata è stata associata presso il carcere femminile di Pozzuoli 

    PUBBLICATO IL: 6 aprile 2013 ALLE ORE 12:02