Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASTEL VOLTURNO – Altri guai giudiziari per il compagno della figlia dell’attore di Gomorra, “Zì Bernardo”


      L’uomo fu arrestato già 10 giorni fa dagli agenti del commissariato locale con l’accusa di spaccio di droga. Oggi, i carabinieri del comando di Pinetamare hanno eseguito un altro ordine di custodia cautelare in carcere emesso dalla Corte di Appello di Napoli CASTEL VOLTURNO - I Carabinieri della Stazione di Castel Volturno, della frazione […]

    Nella foto, Strato Salemme e Vincenzina Terracciano

     

    L’uomo fu arrestato già 10 giorni fa dagli agenti del commissariato locale con l’accusa di spaccio di droga. Oggi, i carabinieri del comando di Pinetamare hanno eseguito un altro ordine di custodia cautelare in carcere emesso dalla Corte di Appello di Napoli

    CASTEL VOLTURNO - I Carabinieri della Stazione di Castel Volturno, della frazione di Pinetamare hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dalla Corte di Appello di Napoli, nei confronti del pregiudicato Strato Salemme, 32enne, già detenuto per altra causa presso la casa di reclusione di Santa Maria Capua Vetere.  Il provvedimento restrittivo è scaturito dalla violazione degli obblighi imposti dal regime della detenzione domiciliare a cui  Salemme era precedentemente sottoposto.

    Strato Salemme, ricordiamo, è il compagno di Vincenzina Terracciano, figlia di Bernardino Terracciano attore di Gomorra, attualmente in carcere con l’accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso. Appena 10 giorni fa Salemme e la compagna furono arrestati dopo un blitz antidroga della polizia.

    Sempre a Castel Volturno i militari del locale Comando dell’Arma hanno tratto in arresto per evasione Antonio Flagiello, 51enne del posto. L’uomo, già sottoposto al regime degli arresti domiciliari, è stato sorpreso dai carabinieri, in via Cammarano, mentre si trovava fuori dalle mura domestiche, in violazione alle prescrizioni imposte dalla predetta misura restrittiva. L’arrestato è stato nuovamente sottoposto alla misura degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

    PUBBLICATO IL: 10 settembre 2013 ALLE ORE 11:45