Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTANA, vincere a Melfi per arrivare a -3 dalla vetta


    La Casertana domani nel recupero in terra lucana ha l’occasione di avvicinare la vetta. Torna Conti, Alvino ancora fermo ai box. Conferma per il 4-3-3 con Correa al centro della mediana Ultime tre gare prima della chiusura del girone di andata che coinciderà con la sosta per le feste natalizie. Si comincia domani a Melfi, […]

    Correa durante la partita con l’Arzanese (foto: casertanafc.it)

    La Casertana domani nel recupero in terra lucana ha l’occasione di avvicinare la vetta. Torna Conti, Alvino ancora fermo ai box. Conferma per il 4-3-3 con Correa al centro della mediana

    Ultime tre gare prima della chiusura del girone di andata che coinciderà con la sosta per le feste natalizie. Si comincia domani a Melfi, dal recupero della gara sospesa dopo pochi minuti domenica 1 dicembre a causa di un’impraticabilità di campo palese prima della partita per tutti, tranne che per l’arbitro che si ostinò a farla iniziare la partita prima di arrendersi all’evidenza. Saranno tre gare per dare un ulteriore assestamento ad una classifica oggi più che lusinghiera: vincendo domani infatti i rossoblù si porterebbero a -3 dalla capolista Cosenza.

    Mancherà Rinaldi, fermato dal giudice sportivo dopo aver rimediato la quarta ammonizione contro l’Aversa Normanna e che presumibilmente sarà rilevato da Conti. Mancherà ancora anche Alvino ed è praticamente certo che venga confermato il 4-3-3 visto per la prima volta domenica nel derby. Del resto a fine partita lo stesso Ugolotti si è soffermato con soddisfazione proprio sulla prestazione dei mediani: Marano e Cruciani si sono sacrificati molto ed hanno aggredito gli avversari che capitavano nella loro zona di campo, favorendo Correa a suo agio che con due compagni ai fianchi che di consentono di dedicarsi con maggiore tranquillità a dirigere l’orchestra rossoblù. Per il resto non dovrebbero esserci grosse novità, a meno che Ugolotti non decida per un po’ di turnover.

    Anche perché questo modulo ha permesso una maggiore copertura della porta difesa da Fumagalli, per gran parte dell’ultima partita inoperoso. Ed è proprio la difesa quella che sta facendo la differenza, al momento la seconda del campionato (la prima in casa) e che sarebbe addirittura la prima considerando le sole giornate successive all’arrivo di Ugolotti.

    Il Melfi dovrebbe schierare lo stesso undici dovrebbe schierare gli stessi 11 del blitz di Ischia. La curiosità è un rendimento interno dei lucani alquanto altalenante visto che in sei gare finora disputate al ‘Valerio’ hanno rimediato, pur non perdendo mai, solo due vittorie. Le cause sono una delle migliori difese interne (4 reti subite, di cui 3 contro l’Arzanese ultima…) ma anche una certa sterilità, dimostrata dalle sole sei reti realizzate in casa. Cosa che fa pensare ad una certa difficoltà a fare gioco contro difese schierate. Insomma una Casertana accorta potrà uscire indenne da questa trasferta.

    Dirigerà la gara Greco di Lecce.

    PROBABILI FORMAZIONI

    MELFI: Giordano, Montenegro, Pinna, Dermaku, Cardinale, Cuomo, Cruz, Muratore, Ricciardo, Neglia, Tortori.

    CASERTANA: Fumagalli, D’Alterio, Pezzella, Marano, Idda, Conti, Agodirin, Correa, Baclet, Mancino, Cruciani

    Redazione sportiva

    PUBBLICATO IL: 10 dicembre 2013 ALLE ORE 17:01