Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTA / Truffa centinaia di persone con internet attraverso e-bay. Arrestato 47enne


        Provvedimento eseguito dagli uomini della Squadra Mobile di Caserta. Un suo cliente fregato, dato che la merce non veniva consegnata mai, aveva anche messo in guardia gli altri utenti della rete. Ma lui, il presunto truffatore, non aveva esitato a denunciarlo e addirittura ad oscurare il sito che lo accusava CASERTA - Agenti […]

     

    Nella foto, a sinistra Giovanni Sapone

     

    Provvedimento eseguito dagli uomini della Squadra Mobile di Caserta. Un suo cliente fregato, dato che la merce non veniva consegnata mai, aveva anche messo in guardia gli altri utenti della rete. Ma lui, il presunto truffatore, non aveva esitato a denunciarlo e addirittura ad oscurare il sito che lo accusava


    CASERTA - Agenti della squadra mobile di Caserta, diretta dal vice questore Alessandro Tocco, ha tratto in arresto il pregiudicato Giovanni Sapone di anni 47 da caserta, in esecuzione di ordine di carcerazione emesso dalla procura della repubblica presso il tribunale di S. Maria Capua Vetere, per l’espiazione di anni 6 e mesi 2 di reclusione quale cumulo di pene concorrenti conseguenti ad una decina di sentenze di condanna riportate dal prevenuto per truffe e ricettazioni perpetrate in caserta e provincia negli anni tra il 2000 ed il 2007.

    L’uomo, infatti, era solito truffare ignari utilizzatori di internet ai quali, tramite siti molto diffusi tipo ebay, vendeva merce di non ingente valore che poi, ovviamente, non consegnava.

    In una occasione, smascherato da un altro utente di internet che aveva pubblicizzato in rete le sue attivita’ truffaldine, il Sapone non aveva esitato a denunziarlo facendogli addirittura oscurare il sito dal quale il suo accusatore metteva in guardia gli altri utenti.

    Nel corso degli anni il sapone aveva quindi accumulato una serie di piccole condanne, alcune per truffa ed altre per ricettazione, finche’ la procura della repubblica di santa maria capua vetere gli ha presentato il conto finale.

    L’uomo, che ha nominato suo difensore di fiducia l’avvocato Antonello Fabrocile del foro di S. Maria Capua Vetere, colto da lieve malore in questura e soccorso dai sanitari del 118, e’ stato associato presso la casa circondariale di S. Maria Capua Vetere a disposizione del procuratore della Repubblica.

    PUBBLICATO IL: 18 aprile 2013 ALLE ORE 10:50