Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Caserta / Stavolta con ‘sta Ztl finisce male: tre clamorose video interviste dei commercianti. Uno del bar Tropicana si vuol dar fuoco


      In calce al nostro articolo, le testimonianze in video di due dipendenti del bar di Corso Trieste, di un dipendente della cornetteria caffé di via Pollio e di una di Albero Uomo. Su che cosa Casertace pensa della Ztl, ribadiamo quello che abbiamo scritto 100 volte, avendo la certezza matematica che chi governa questa […]

     

    Nelle foto, i commercianti intervistati

    In calce al nostro articolo, le testimonianze in video di due dipendenti del bar di Corso Trieste, di un dipendente della cornetteria caffé di via Pollio e di una di Albero Uomo. Su che cosa Casertace pensa della Ztl, ribadiamo quello che abbiamo scritto 100 volte, avendo la certezza matematica che chi governa questa città è privo di coscienza e conoscenza in termini di cultura urbanistica

     

    Caserta - Che cosa è una Ztl? Domanda apparentemente stupida, dato che Ztl significa quello che significa, quello che declina l’acronimo citato e cioè Zona a Traffico Limitato. Ma in nessuna parte del mondo civile esiste una Ztl che non persegua un obiettivo, anzi più obiettivi da integrare ed armonizzare tra di loro: tutela dell’ambiente, ma allo stesso tempo consolidamento dei redditi prodotti dalle attività commerciali ed imprenditoriali che nella Ztl operano. E ancora, creazione e implementazione di forme di svago che incrementino la cifra di vivibilità, favorendo la crescita dell’intensità dei rapporti sociali tra le persone, che, nella calma e fuori dallo stress del proverbiale logorio della vita moderna, trovano dentro la città un modo per dialogare, discutere, confrontarsi. In poche parole, un modo per fare cultura. Cultura della cittadinanza, cultura dello scambio e dell’arricchimento reciproco.

    In qualsiasi parte del Mondo, la Ztl, cioè l’instaurazione di un regime di orari in cui una certa zona del centro storico è inibita al traffico veicolare, arriva a conclusione di un processo che ponga prima tutte le condizioni per integrare i fattori di cui abbiamo parlato. Arredo urbano, eventi. Un dialogo serrato, misurato, ricco di spunti,  di idee e di stimoli reciproci con i commercianti, un cronoprogramma che si proponga di arrivare alla instaurazione della Ztl in tempi predeterminati, al termine, appunto di un processo di consapevolezza civile, di sensibilizzazione, di una serie di eventi apri pista, di interventi sostanziali e sostanziosi sull’arredo urbano.

    Questo significa governare. Una parola sconosciuta a Caserta. Su questi argomenti noi di Casertace abbiamo scritto centinaia di articoli, provando a far capire che la cultura della vivibilità si coniuga con uno sviluppo sostenibile che deve essere sostenibile dal punto di vista ambientale, ma che mentre lo sostieni non ti può far perdere di vista la parola sviluppo. Sembrano cose da prima elementare, ma a Caserta, niente… vabbe’ evito di dilungarmi e cedo la parola a 3 rappresentanti di noti commercianti del centro storico che hanno rilasciato delle video interviste, pubblicate su facebook.

    video concessi dall’amministratore della pagina di facebook: CASERTA KEST’ E’

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 15 ottobre 2012 ALLE ORE 21:01