Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Caserta / Pasquale Mingione arrestato un’altra volta per aggressione ad un vigile urbano. Ma questo non è un criminale è solo un diseredato e i servizi sociali se ne infischiano


      Stamattina, giovedì, la reclusione in carcere è stata commutata in arresti domiciliari. Il fatto si è verificato ieri. L’uomo, notissimo a chi frequenta piazza Vanvitelli, 4 anni fa fu oggetto di un articolo di Casertace per un aggressione all’allora presidente della Provincia De Franciscis Caserta - Prendersela con il povero Pasquale Mingione significa attestare […]

    Nella foto, piazza Vanvitelli

     

    Stamattina, giovedì, la reclusione in carcere è stata commutata in arresti domiciliari. Il fatto si è verificato ieri. L’uomo, notissimo a chi frequenta piazza Vanvitelli, 4 anni fa fu oggetto di un articolo di Casertace per un aggressione all’allora presidente della Provincia De Franciscis

    Caserta - Prendersela con il povero Pasquale Mingione significa attestare il principio codardo di essere forte con i deboli e debole con i forti. Pasquale Mingione è una persona sfortunata, molto nota a chi frequenta piazza Vanvitelli e gli uffici del Comune. Anni fa fu coinvolto anche in una sorta di aggressione all’allora presidente della Provincia, Sandro De Franciscis, di cui Casertace dette conto. Chiede l’elemosina per affrontare la giornata; è minato dalla dipendenza dall’alcool. Da dieci anni vaga e gironzola sotto al comune, ma i servizi sociali che avrebbero il dovere di farlo, non muovono un dito. Ieri, l’ultimo episodio. Un alterco e un’aggressione al vigile urbano Franco Perrone.

    Mingione è stato arrestato e stamattina, grazie all’assistenza dell’avvocato Vincenzo Iorio, condotto ai domiciliari in attesa di giudizio. Ma considerare quello di Pasquale Mingione un problema di ordine pubblico, solo di ordine pubblico, è il segno tangibile dell’assenza, dell’insensibilità dell’inconsistenza del ruolo delle istituzioni sul terreno dell’assistenza alle persone più deboli e diseredate.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 8 novembre 2012 ALLE ORE 17:03