Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTA – Palazzo in via San Nicola rischia il crollo improvviso. Il Comune decide di abbatterlo


            Un primo crollo è avvenuto nel 2011. Il Comune di Caserta emanò un’ordinanza di messa in sicurezza e ripristino dell’immobile, disatteso dai proprietari   CASERTA – Entro la prossima settimana saranno avviati i procedimenti per l’abbattimento di un immobile in via San Nicola a San Benedetto. La vicenda trae origine da un […]

     

     

     

     

    Un primo crollo è avvenuto nel 2011. Il Comune di Caserta emanò un’ordinanza di messa in sicurezza e ripristino dell’immobile, disatteso dai proprietari

     

    CASERTA – Entro la prossima settimana saranno avviati i procedimenti per l’abbattimento di un immobile in via San Nicola a San Benedetto. La vicenda trae origine da un primo crollo, avvenuto nel 2011. Il Comune di Caserta emanò un’ordinanza di messa in sicurezza e ripristino dell’immobile, disatteso dai proprietari. Già allora, per garantire la sicurezza dei luoghi e il passaggio di pedoni e automobilisti, il Comune procedette in danno dei proprietari.

    Giorni fa, un nuovo crollo di una parte dell’immobile, in seguito al quale è stato svolto un sopralluogo sul posto e al quale hanno partecipato il sindaco Pio Del Gaudio, il consigliere delegato Massimiliano Marzo, il dirigente Giovanni Natale e i tecnici comunali. L’Amministrazione ha allora emanato un’ordinanza di abbattimento dell’immobile, notificata a tutti i proprietari, provvedendo altresì ad ordinare lo sgombero degli immobili adiacenti da parte degli occupanti che potrebbero subire pregiudizio dalle prossime attività di abbattimento.

    Trascorso il termine imposto ai proprietari, durante la prossima settimana si procederà nuovamente in loro danno, portando l’immobile all’altezza del piano terra. Successivamente l’Amministrazione avvierà tutti gli atti indirizzati a recuperare le somme fin qui spese per tutte le iniziative adottate.

    Giunge finalmente a termine – afferma il consigliere delegato Massimiliano Marzo – una vicenda che non poche preoccupazioni ha generato tra gli abitanti della zona e che rivestiva anche profili di interesse per la mobilità in un’area attraversata da notevoli flussi veicolari e da molti pedoni e per tutte le necessità del decoro urbano. L’Amministrazione ha svolto tutti i procedimenti necessari alla soluzione della vicenda nel rispetto dei tempi e delle norme e provvederà a tutti quelli successivi per il recupero delle somme spese“.

    PUBBLICATO IL: 8 febbraio 2014 ALLE ORE 17:11