Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTA – Norme anticorruzione e codice di comportamento dei dipendenti comunali, botta e risposta tra Puoti e la consigliera Cicia: “Le interrogazioni si fanno in Consiglio”


      Per l’esponente berlusconiana l’azione del collega è stata un’iniziativa decontestualizzata.  CASERTA – Lo scorso 30 dicembre il consigliere comunale dell’Udc, Puoti aveva deciso di pubblicare a mezzo stampa la propria “interrogazione aperta” nella quale si richiedeva l’adozione del “codice di comportamento dei dipendenti pubblici” che fa riferimento alla normativa anticorruzione. (CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO). […]

    Nelle foto, Lucrezia Cicia e Pier Paolo Puoti

     

    Per l’esponente berlusconiana l’azione del collega è stata un’iniziativa decontestualizzata. 

    CASERTA – Lo scorso 30 dicembre il consigliere comunale dell’Udc, Puoti aveva deciso di pubblicare a mezzo stampa la propria “interrogazione aperta” nella quale si richiedeva l’adozione del “codice di comportamento dei dipendenti pubblici” che fa riferimento alla normativa anticorruzione. (CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO). Ebbene alcuni giorni dopo la consigliera comunale di Forza Italia, Lucrezia Cicia ha deciso di rispondere al collega rilevando: “Ho più volte riletto ” l’interrogazione aperta” del consigliere Puoti, per meglio comprenderne il senso e la portata. La stessa, se fosse stata posta nella sede naturale del consiglio comunale – precisa la Cicia –  avrebbe sicuramente meritato una risposta scritta ed in tempo differito, così come consuetudine suggerisce in presenza di atti di grande complessità ed articolazione la pubblicizzazione mediatica della ” interrogazione” .

    La scelta fatta dal consigliere Udc di lanciarla a mezzo stampa, secondo la consigliera berlusconiana di Caserta: “consente,  invece,  di respingere le generiche contestazioni  e di ribadire l ‘operatività dell’amministrazione Del Gaudio, nonchè di esprimere nuovamente il concetto di “porta aperta” a tutti i contributi costruttivi che ognuno vorrà apportare alla maggioranza.  Uno su tutti – conclude la Cicia – la segnalazione di eventuali specifiche irregolarità sull’affidamento dei lavori o servizi o altra circostanza, che consentirebbero  e giustificherebbero  il recepimento delle norme anticorruzione a cui fa riferimento Pierpaolo Puoti”.

    red.pol

     

    PUBBLICATO IL: 3 gennaio 2014 ALLE ORE 18:58