Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTA – La Vairo chiede ed ottiene un colloquio con Paolo Romano. Antonucci e Tenga al convegno del Manzoni


    Domani, domenica, capiremo dalle presenze a Napoli alla convention di Forza Italia anti-Cesaro, chi sta di qua e chi sta di là. CASERTA – La convention dell’area di Forza Italia, alternativa a quella di Luigi e Armando Cesaro, che si svolgerà a Napoli, domani mattina, nella sala conferenze della stazione marittima, servirà, finalmente, a chiarire anche […]

    Nelle foto, da sinistra, Vairo Romano e Tenga

    Domani, domenica, capiremo dalle presenze a Napoli alla convention di Forza Italia anti-Cesaro, chi sta di qua e chi sta di là.

    CASERTA – La convention dell’area di Forza Italia, alternativa a quella di Luigi e Armando Cesaro, che si svolgerà a Napoli, domani mattina, nella sala conferenze della stazione marittima, servirà, finalmente, a chiarire anche chi veramente sta di qua, cioè con i parlamentari casertani Petrenga, Sarro e d’Anna e chi, invece, non partecipando stamattina ad un analogo appuntamento, organizzato dai Cesaro nell’hotel Vesuvio, guarda alla famiglia sant’antinese, spalleggiata dal governatore Caldoro, come possibile porto in cui attraccare.

    Sarà interessante verificare se il Sindaco del Gaudio interverrà domani, se ci saranno gli assessori di Forza Italia e i consiglieri comunali di Caserta.

    Non ci saranno sicuramente coloro che sono transitati nel Nuovo Centro Destra: i consiglieri Antonucci e Tenga e, a quanto si dice in queste ore, anche la preside del Manzoni Adele Vairo.

    La presenza materialmente riscontrata negli stessi Antonucci e Tenga al convegno sulla terra dei fuochi, svoltosi ieri mattina, al liceo Manzoni, su una tematica rispetto alla quale nè Tenga, nè Antonucci hanno mai espresso un solo punto di vista, rende probabile associare questa partecipazione ad una convergenza politica della stessa Vairo rispetto alle posizioni del Nuovo Centro Destra.

    Fonti affidabilissime dall’entourage della segreteria di Romano, ci hanno parlato di un lungo colloquio, svoltosi alcuni giorni fa, tra il Presidente del Consiglio Regionale e la preside Vairo.

    Evidentemente, la nota dirigente scolastica, che non nasconde la sua ambizione di candidarsi alle elezioni regionali, ritiene che nel nuovo dcentro destra, con un Paolo Romano, magari al parlamento europeo, ci sia più spazio per una candidatura competitiva. Ragionamento legittimo, ma non di grande coerenza e che soprattutto non fa i conti con le ambizioni speculari di gente come Pasquale de Lucia e Angelo di Costanzo i quali, sulla scorta di quello che è successo alle scorse regionali, quando le donne, col discorso del voto di genere, fecero fessi gli uomini, faranno con molta attenzione i loro conti per sovravanzare la Vairo, la quale, eventualmente, pensa di partecipare ad un gioco che prevede anche la scelta dei candidati alle elezioni politiche, che molto probabilmente si svolgeranno all’unisono con quelle regionali.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 25 gennaio 2014 ALLE ORE 18:16