Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTA / Ennesima vergogna nel cimitero. Una donna compra loculi e si accorge che sono occupati. Denuncia per truffa alla Finanza


    E’ l’ennesima storia di questo tipo verificatasi in quello che dovrebbe essere il luogo della spiritualità e della memoria, e che invece si è trasformato nella Summa di tutte le perdizioni di questa città   CASERTA – Affrontare l’argomento delle innumerevoli indagini che l’autorità giudiziaria ha compiuto sul cimitero di Caserta, significa infilarsi in vero e […]

    E’ l’ennesima storia di questo tipo verificatasi in quello che dovrebbe essere il luogo della spiritualità e della memoria, e che invece si è trasformato nella Summa di tutte le perdizioni di questa città

     

    CASERTA – Affrontare l’argomento delle innumerevoli indagini che l’autorità giudiziaria ha compiuto sul cimitero di Caserta, significa infilarsi in vero e proprio ginepraio di fatti e situazioni spesso intricatissime. Recentemente abbiamo scritto sulla vicenda delle concessioni alle imprese che gestiscono le lampade votive che per anni ed anni hanno lavorato senza che l’opera fosse coperta da un contratto frutto di un atto deliberativo.

    Oggi, ritorna di moda la vicenda, anche questa molto nota del caos sulla vendita dei loculi.

    Tanti casertani hanno comprato e poi non li hanno avuti in consegna, anzi si sono accorti che erano stati venduti ad altri, quindi due volte.

    E molti casertani hanno denunciato questi fatti. L’ultimo della serie, una donna che nel 1995 acquistò a sua volta 5 loculi che in sostanza non le sono stati mai consegnati nonostante che la donna stessa abbia versato 6000 euro.

    Dopo circa 16 anni nel 2011, questa persona che di nome fa Grazialaura Saudella ha chiesto di avere altri 5 loculi, ma ha scoperto che due erano già occupati. I 6mila euro che aveva versato non le sono stati restituiti, in quanto finiti nella massa passiva del dissesto.

    A questo punto è scattata la denuncia alla Guardia di Finanza, dato che la donna si sente truffata.

    PUBBLICATO IL: 26 aprile 2013 ALLE ORE 10:19