Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTA – Catturato dai Falchi nell'area della Flora


    Operazione della Squadra Mobile di Caserta. Si tratta di un ladro abituale che ha violato il divieto di tornare nel perimetro della città capoluogo.   Caserta – Nella mattinata odierna “I Falchi” della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal Vice Questore Alessandro Tocco, hanno tratto in arresto il pregiudicato Antonio Cerchia, 36 enne di Caivano, […]

    Nella foto Antonio Cerchia

    Operazione della Squadra Mobile di Caserta. Si tratta di un ladro abituale che ha violato il divieto di tornare nel perimetro della città capoluogo.

     

    Caserta – Nella mattinata odierna “I Falchi” della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal Vice Questore Alessandro Tocco, hanno tratto in arresto il pregiudicato Antonio Cerchia, 36 enne di Caivano, responsabile di furto e inottemperanza al divieto di ritorno in Caserta emesso nei suoi confronti dal Questore di Caserta.

    I componenti la pattuglia “Falco”, nel transitare in questa via Giannone, notavano un giovane, poi identificato nel Cerchia, uscire dal portone principale della chiesa di Sant’Antonio e che appiedato si stava dirigendo verso Piazza Vanvitelli.

    Poiché nei giorni precedenti erano stati segnalati dal Parroco della citata Chiesa continui furti degli offertori presenti all’interno delle navate della chiesa, gli agenti gli intimavano di fermarsi per controllarlo. Anzicchè ottemperare, l’uomo si dava a precipitosa fuga in direzione della Stazione ferroviaria. Subito veniva raggiunto dagli Agenti che lo bloccavano in questo Corso Trieste altezza villa comunale “Flora”. Sottoposto a perquisizione personale veniva trovato in possesso di € 10.84 tutti in monete custodite nella tasca anteriore destra del pantalone.

    Il Cerchia, davanti all’evidenza dei fatti, ammetteva di essere l’autore dei furti delle offerte alla Chiesa S. Antonio. Peraltro si accertava che il Cerchia oltre a essere responsabile del reato di furto, era responsabile anche di  inottemperanza a provvedimento del Questore di Caserta di non rientro in Caserta.

    Dopo gli adempimenti di rito, il predetto veniva condotto presso la propria abitazione in attesa di essere processato con rito direttissimo.

    PUBBLICATO IL: 4 febbraio 2013 ALLE ORE 15:19