Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTA / Casa di appuntamento con trans brasiliani a San Leucio. Blitz dei carabinieri


    Un brasiliano residente a Pietravairano è stato scoperto in un’abitazione mentre si prostituiva. Un 46enne di Caserta è stato denunciato per lo stesso reato CASAGIOVE - In via San Leucio, nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno dello sfruttamento della prostituzione, i Carabinieri della locale stazione hanno proceduto al deferimento in stato di […]

    Un brasiliano residente a Pietravairano è stato scoperto in un’abitazione mentre si prostituiva. Un 46enne di Caserta è stato denunciato per lo stesso reato

    CASAGIOVE - In via San Leucio, nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno dello sfruttamento della prostituzione, i Carabinieri della locale stazione hanno proceduto al deferimento in stato di libertà  per il reato di favoreggiamento della prostituzione un  trentasettenne di Marzano Appio e un cinquantunenne del luogo. Nella circostanza, durante un controllo i militari dell’Arma hanno sorpreso un cittadino brasiliano, residente a Pietravairano, mentre svolgeva l’attività di meretricio in una casa sita proprio al citato indirizzo. I denunciati sono risultati, rispettivamente, locatario e reale affittuario dell’appartamento che è stato posto sotto sequestro preventivo.

    Sempre a San Leucio i Carabinieri di Casagiove nel novembre scorso avevano deferito in stato di libertà un 46enne di Caserta per il medesimo reato. Questi come gestore di un piccolo albergo del luogo, aveva permesso ad alcune clienti straniere di prostituirsi  abitualmente presso la sua struttura mediante il pagamento di somme di danaro, a titolo di locazione irregolare.

    Dal 2010 la Compagnia di Caserta ha effettuato come attività investigativa relativa al fenomeno del favoreggiamento e/o sfruttamento della prostituzione maschile e femminile numerosi interventi; nello specifico la Stazione di Casagiove ed il Nucleo Operativo e Radiomobile hanno:


    • sequestrato n. 31 immobili adibiti a case di prostituzione;

    • arrestato in flagranza di reato n. 4 soggetti;

    • eseguito n. 10 provvedimenti coercitivi emessi dall’A.G. a carico di altrettante persone;

    • deferito in stato di libertà n. 12 soggetti.

    PUBBLICATO IL: 5 febbraio 2013 ALLE ORE 19:00