Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTA – Carabiniere sfregiato al volto in via Gemito da un componente di una banda che stava ripulendo un appartamento: 4 arresti, c’è anche un minorenne


    Operazione eseguita dai carabinieri della locale Compagnia CASERTA -  Dopo aver forzato la porta di ingresso, si erano introdotti all’interno di un’abitazione in fase di ristrutturazione di via Gemito, con l’intenzione di asportare quanto in essa custodito. Ma a rovinare i piani di quattro persone di cui una minorenne,  Umberto Zampella 19enne, Francesco Gesmundo, 18enne e Angelo Parolise, […]

    Operazione eseguita dai carabinieri della locale Compagnia

    CASERTA -  Dopo aver forzato la porta di ingresso, si erano introdotti all’interno di un’abitazione in fase di ristrutturazione di via Gemito, con l’intenzione di asportare quanto in essa custodito. Ma a rovinare i piani di quattro persone di cui una minorenne,  Umberto Zampella 19enne, Francesco Gesmundo, 18enne e Angelo Parolise, 22enne tutti del luogo, ci hanno pensato i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della locale Compagnia che li ha colti in flagranza. I quattro hanno tentato, inutilmente di fuggire, opponendo tra l’altro resistenza ai Carabinieri intervenuti.

    In particolare, uno di loro, Angelo Parolise, dopo aver impugnato una lama di piccole dimensioni ha colpito al volto un carabiniere, costretto poi a ricorrere alle cure del caso presso  l’Ospedale  di Caserta, dandosi alla fuga, per poi essere rintracciato presso la propria abitazione. Ora i quattro arrestati, dovranno rispondere del reato di furto aggravato e di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. Quindi, i tre maggiorenni cosi come disposto dall’autorità giudiziaria saranno giudicati con la formula del rito direttissimo, mentre per il minorenne si sono aperte le porte del centro di prima accoglienza di Nisida.

    PUBBLICATO IL: 6 dicembre 2013 ALLE ORE 16:49