Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA / Carabinieri nella sede di Caserta del collegio degli infermieri


      Elezioni sempre più tempestose. Li ha chiamati la presidente Concetta Galasso, convinta che l’urna elettorale sia stata manomessa CASERTA - Carabinieri nella sede dell’Ipasvi, il collegio degli infermieri e delle vigilatrici d’infanzia che a Caserta conta su circa 6.000 iscritti. Li ha chiamati la presidente Concetta Galasso che ritiene di aver ravvisato una manomissione […]

     

    Elezioni sempre più tempestose. Li ha chiamati la presidente Concetta Galasso, convinta che l’urna elettorale sia stata manomessa

    CASERTA - Carabinieri nella sede dell’Ipasvi, il collegio degli infermieri e delle vigilatrici d’infanzia che a Caserta conta su circa 6.000 iscritti. Li ha chiamati la presidente Concetta Galasso che ritiene di aver ravvisato una manomissione dell’urna elettorale che, nella sede provinciale di parco dei Pini accoglie da qualche giorno le schede votate dagli iscritti.

    Un vero e proprio stillicidio di polemiche, di colpi bassi, di ricorsi: l’Ipasvi casertano si è trasformato in una vera e propria polveriera, in un territorio di guerra guerreggiata da diverse fazioni.

    Già qualche mese fa ci occupammo di un primo tentativo di elezione per il rinnovo del consiglio direttivo e delle cariche, abortito per il ricorso presentato da due candidati, precisamente: Mario Falco e Giacinto Basilicata, i quali contestarono la procedura di convocazione e ottennero la ripetizione del voto che ha avuto inizio sabato 12 gennaio e che vede fronteggiarsi 2 liste, quella che ha esercitato il controllo dell’associazione degli infermieri, che fa perno sulla stessa Galasso, che è anche direttrice della scuola infermieri di Caserta, e quella frutto dell’intesa tra i sindacati Cisl, Uil, Fials ed Fsi, che oltre a schierare i già citati Falco e Basilicata, può contare anche su altri apporti, come quello dell’esponente Udc, Carmen Foglia, già impegnata con incarichi importanti nell’ospedale di Marcianise, e Gennaro Mone.

    I carabinieri hanno sigillato l’urna e attendono che la presidente Galasso presenti una denuncia scritta sull’accaduto.

    Vi terremo informati.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 18 gennaio 2013 ALLE ORE 17:50