Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CARINOLA- “CITE tempestose”. Più chiare le motivazioni del ricorso della Go Service sull’aggiudicazione della gara d’appalto sui rifiuti


    Nel ricorso viene tirato in ballo una esclusione per mancanza di requisiti del consorzio Cite nel Comune di Sant’Arpino CARINOLA-Il servizio di raccolta rifiuti nel Comune di Carinola, in questi ultimi anni, ha avuto non poche difficoltà, per questo nessuno si stupisce più di tanto se nella gara d’appalto per l’aggiudicazione del servizio,  la seconda […]

    Nel ricorso viene tirato in ballo una esclusione per mancanza di requisiti del consorzio Cite nel Comune di Sant’Arpino

    CARINOLA-Il servizio di raccolta rifiuti nel Comune di Carinola, in questi ultimi anni, ha avuto non poche difficoltà, per questo nessuno si stupisce più di tanto se nella gara d’appalto per l’aggiudicazione del servizio,  la seconda classificata ha fatto ricorso al Provveditorato alle opere pubbliche.

    Nei giorni scorsi la Go Service aveva presentato al Comune di Carinola un documento dove venivano spiegate le ragioni di tale ricorso. In pratica, le motivazioni affondano nell’esclusione del consorzio Cite (vincitore a Carinola) nella gara d’appalto per il servizio raccolta rifiuti nel Comune di Sant’Arpino per mancanza di requisiti. In quella occasione, però, il consorzio Cite fu riammesso dal Tar, risultando vincitore delle tre fasi della gara.

    In merito al ricorso della Go Service, si dovrà pronunciare la commissione del Provveditorato al quale spetterà la comunicazione dell’aggiudicazione definitiva, che secondo i tecnici comunali toccherà alla Cite, poiché l’iniziale esclusione dalla gara nel Comune di Sant’Arpino non delegittima il consorzio salernitano, vista la successiva sentenza del Tar.

    Antonio Caputo

    PUBBLICATO IL: 11 febbraio 2014 ALLE ORE 18:20