Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CANCELLO ED ARNONE – Auto bruciata nella notta e lettera di minacce a dirigente dell’Utc – GUARDA ALL’INTERNO IL DOCUMENTO ESCLUSIVO


        Il clima è rovente. Ieri sera, domenica, i due candidati a sindaco, Ambrosca ed Emerito, hanno tenuto, rispettivamente,  in concomitanza i comizi elettorali in piazza Municipio e in piazza Generale Branco. CANCELLO ED ARNONE - La scelta dei comizi in concomitanza ha semplicemente lo scopo di contarsi, di tastare e manifestare all’avversario la […]

    Nella foto Emerito e Ambrosca

     

     

    Il clima è rovente. Ieri sera, domenica, i due candidati a sindaco, Ambrosca ed Emerito, hanno tenuto, rispettivamente,  in concomitanza i comizi elettorali in piazza Municipio e in piazza Generale Branco.

    CANCELLO ED ARNONE - La scelta dei comizi in concomitanza ha semplicemente lo scopo di contarsi, di tastare e manifestare all’avversario la propria forza elettorale. In sostanza si tratta di un gioco di politica muscolare dove i concorrenti di turno  mostrano rispettivamente i loro bicipiti.

    Noi non ci prestiamo al sollazzo di decretare  chi ha riempito di più la piazza, sottolineamo, invece, che Ambrosca ed Emerito ieri sera, domenica, si sono lanciati, vicendevolmente, dai palchi montati in  piazza Municipio e in piazza Branco, saette e strali.

    La campagna elettorale che si sta consumando a Cancello ed Arnone è a dir poco infuocata. Tra le due fazioni non vive una tranquilla competizione politica ma sempre più volte la gara elettorale travalica la linea del confronto amministrativo e trasbordanda su questioni personali, private,  lontanissime anni luce dai veri problemi che interessano i cittadini.

    Più volte abbiamo riportato notizie di litigi, di battibecchi accesi in piazza, di atti vandalici, ma quello che si sta verificando negli ultimi giorni però supera di gran lunga ogni nostra nefasta aspettativa. Il dirigente Utc del comune ha ricevuto stamattina  in comune una lettera anonima di minaccia ( “la pagherai”, così si legge nel documento). L’anonimo minaccia il il dirigente  per la sua presunta scelta di “andare contro” a uno dei due candidati.

    L’aria è tesa. Circola anche la voce dell’incendio dell’ auto, una fiat uno,  di un sostenitore di Emerito, incendio che stando alle prime indiscrezioni dovrebbe essere doloso. Logicamente non possiamo collegare, anche qualora ne fosse dimostrato il dolo, l’incendio alla competizione elettorale, ma, ad ogni modo, resta pur sempre un episodio che contribuisce a rendere ancor più incerto e preoccupato il clima che si respira a Cancello.

    Giuseppe Tallino

    Nella foto la lettera inviata al dirigente del comune di Cancello ed Arnone

    PUBBLICATO IL: 20 maggio 2013 ALLE ORE 15:21