Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CAMORRA NELL’OSPEDALE DI CASERTA/ Capacchione interroga il ministro e chiede l’invio immediato di una commissione d’accesso sugli appalti


      Importante, utile e coraggiosa iniziativa della parlamentare del Pd che, nella sua nota svela anche qualche altro particolare dell’inchiesta in corso sugli appalti dati a imprese presuntamente colluse con il clan dei casalesi.   CASERTA – Che dire, come commentare l’iniziativa di Rosaria Capacchione, senatrice del Pd che in queste ore ha presentato un’interrogazione […]

     

    Importante, utile e coraggiosa iniziativa della parlamentare del Pd che, nella sua nota svela anche qualche altro particolare dell’inchiesta in corso sugli appalti dati a imprese presuntamente colluse con il clan dei casalesi.

     

    CASERTA – Che dire, come commentare l’iniziativa di Rosaria Capacchione, senatrice del Pd che in queste ore ha presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro degli interni Cancellieri  in cui chiede in sostanza l’invio di una commissione d’accesso ministeriale, nell’ospedale di Caserta a seguito dell’azione investigativa molto approfondita che la Direzione distrettuale antimafia sta svolgendo sugli appalti relative alle forniture di beni e servizi degli ultimi anni.

    Che dire? Diciamo che è un’iniziativa utile, seria e rigorosamente collegata ai principi e alle ragioni della trasparenza nell’attività della pubblica amministrazione, inerentemente alle sue relazioni con un’imprenditoria molto spesso collegata se non collusa con la criminalità organizzata.

    Nel comunicato stampa di Rosaria Capacchione si può leggere in controluce, ma fino a un certo punto, dato che alcuni suoi contenuti sono piuttosto espliciti, qualche elemento in più dell’inchiesta in corso, soprattutto nella chiusa del suo comunicato in cui parla di dichiarazioni rese da collaboratori di giustizia.

    QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA DI ROSARIA CAPACCHIONE

     

    PRESENTATA INTERROGAZIONE AL MINISTERO DELL’INTERNO SU GESTIONE CAMORRISTICA SERVIZI OSPEDALE 

    “Ho presentato un’interrogazione al Ministero dell’Interno, per chiedere di attivare le procedure di ispezione e di controllo finalizzate alla verifica del grado di infiltrazione mafiosa in merito all’Ospedale ‘Sant’Anna e San Sebastiano’ di Caserta, e per chiedere la valutazione di un eventuale commissariamento della stessa azienda ospedaliera”. Lo dichiara l’on. Rosaria Capacchione, senatrice del Partito Democratico.

    “La più importante realtà sanitaria dell’intera provincia di Caserta, negli ultimi anni, è stata oggetto dell’attenzione della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, e delle Procure di Napoli e Santa Maria Capua Vetere, in merito a procedure di nomine e di affidamento dei servizi. Nell’ultima inchiesta si ipotizza la turbativa d’asta aggravata dal metodo mafioso, nell’ipotesi che servizi e forniture siano nelle mani di imprese collegate al clan dei Casalesi. Con l’interrogazione presentata al Ministero dell’Interno – prosegue l’on. Capacchione -, si chiede quali azioni sono state intraprese per impedire che elementi della criminalità organizzata possano gestire appalti e servizi pubblici di primaria importanza, anche alla luce delle dichiarazioni fornite da collaboratori di giustizia”.

    PUBBLICATO IL: 6 aprile 2013 ALLE ORE 17:30