Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CAMORRA NELL’OSPEDALE DI CASERTA – Commissione d’accesso, una sola novità, ma molto interessante: esaminati anche tutti gli appalti del periodo di Bottino


        Ieri, martedì, la consegna nelle mani del prefetto Pagano della relazione  CASERTA – L’unico elemento interessante che esprime, un fatto nuovo rispetto a quelle che erano state le premesse del lavoro della commissione d’accesso, nominata per verificare la presenza di eventuali infiltrazioni camorristiche all’interno dell’ospedale civile, è costituita dal dato che emerge alla […]

     

    Nelle foto da sinistra: Bottino, Festa e Annunziata

     

    Ieri, martedì, la consegna nelle mani del prefetto Pagano della relazione 

    CASERTA – L’unico elemento interessante che esprime, un fatto nuovo rispetto a quelle che erano state le premesse del lavoro della commissione d’accesso, nominata per verificare la presenza di eventuali infiltrazioni camorristiche all’interno dell’ospedale civile, è costituita dal dato che emerge alla conclusione del lavoro, condensato nella relazione, consegnata ieri, martedì, dai componenti della commissione d’accesso, cioè da alti ufficiali, carabinieri e guardia di finanza e da alti dirigenti della polizia di Stato al prefetto di Caserta Pagano. La novità è rappresentata dall’ allungamento dell’intervallo temporale preso in esame: non più, come si era detto sin dall’estate scorsa gli appalti relartivi al periodo della Direzione generale di Luigi Annunziata, ma anche quelli successivi, dunque anche quelli realizzati al tempo della direzione generale di Francesco Bottino.

    Naturalmente, il lavoro è stato indirizzato soprattutto verso alcuni cantieri interni. Quelli che hanno reso necessario un movimento terra. E si sa che in questo settore le imprese controllate da Michele Zagaria e da Antonio Iovine detto “o’ ninn“, cioè le imprese controllate dall’asse Casapesenna – San Cipriano d’Aversa.

    Dettaglio interessante, soprattutto per noi che avendo scritto almeno 150 articoli sugli appalti nell’ospedale di Caserta possiamo ben costruirci attorno delle opportune radici quadrate e anche cubiche

    Gianluigi Guarino 

    PUBBLICATO IL: 22 gennaio 2014 ALLE ORE 9:59