Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CAMORRA / MONDRAGONE – Monopolio mafioso nel trasporto delle salme, Pagliaro ottiene i domiciliari


      La decisione presa dal Gip Lucarelli dopo la sentenza di condanna a 2 anni e 8 mesi MONDRAGONE - Il Gip del Tribunale di Napoli, dott. Lucarelli ha accolto, stamane, la tesi difensiva dell’avvocato Giovanni Zannini, concedendo a Michele Pagliaro la misura degli arresti domciliari nel comune di Napoli. Michele Pagliaro, come ricorderanno i […]

    Nella foto, Miche Pagliaro

     

    La decisione presa dal Gip Lucarelli dopo la sentenza di condanna a 2 anni e 8 mesi

    MONDRAGONE - Il Gip del Tribunale di Napoli, dott. Lucarelli ha accolto, stamane, la tesi difensiva dell’avvocato Giovanni Zannini, concedendo a Michele Pagliaro la misura degli arresti domciliari nel comune di Napoli. Michele Pagliaro, come ricorderanno i lettori di Casertace, è il  socio della Eden la società di onoranze funebri mondragonese, che in questi ultimi giorni è stata al centro delle cronache locali. L’assistito di Zannini si trova attualmente detenuto in carcere da alcuni mesi, in quanto ritenuto concorrente nel delitto di monopolio mafioso grazie a cui – secondo il pm della DDA, Catello Maresca e secondo una sentenza pronunciata dal GIP  Lucarelli una settimana fa –  avrebbe garantito alla stessa Eden l’escusliva del trasporto delle salme al cimitero per il territorio di Mondragone.

    A Michele Pagliaro, inoltre, all’inizio di questa intricata vicenda giudiziaria fu contestato anche il reato di estorsione. Poi il GIP Lucarelli durante la  sentenza di primo grado ha escluso tale ipotesi formulata dall’accusa. Il difensore di fiducia  Giovanni Zannini ora è in attesa del deposito delle motivazioni della sentenza di primo grado, al fine di ricorrere in Appello e tentare, così di ribaltare la  condanna a anni 2 mesi 8 di reclusione inflitta a Pagliaro.

    PUBBLICATO IL: 6 marzo 2013 ALLE ORE 21:35