Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Camorra, l’arresto dei 6 ras di Zagaria / L’omelia di don Vittorio Cumerlato, prete coraggio. “Questo paese non cambierà… mai”


      Dopo questo intervento dal pulpito della chiesa madre di Santa Croce, a Casapessenna, i magistrati complimentandosi con lui lo hanno chiamato ed è saltata fuori la storia dell’imprenditore De Rosa vittima di estorsioni per l’appalto di 50 appartamenti a Castel Morrone Casapesenna – Anche l’omelia di un sacerdote ha contribuito a dare impulso alle […]

    Nelle foto, da sinistra don Vittorio Cumerlato e il pm Catello Maresca

     

    Dopo questo intervento dal pulpito della chiesa madre di Santa Croce, a Casapessenna, i magistrati complimentandosi con lui lo hanno chiamato ed è saltata fuori la storia dell’imprenditore De Rosa vittima di estorsioni per l’appalto di 50 appartamenti a Castel Morrone

    Casapesenna – Anche l’omelia di un sacerdote ha contribuito a dare impulso alle indagini che questa mattina, mercoledì 3 ottobre, hanno portato a sei arresti e un fermo di affiliati al clan dei casalesi, fazione Zagaria. Si tratta della denuncia di don Vittorio Cumerlato, vice parroco della chiesa della Santa Croce di Casapesenna, missionario dell’ordine di don Salvatore Vitale, Mia Madonna Mia Salvezza. E’ quanto emerge dall’ordinanza di custodia cautelare che ha portato agli arresti di oggi.

    Il 17 giugno scorso, durante la messa, don Vittorio si rivolse ai fedeli dicendo amareggiato: “Questo paese non cambierà… mai“. Gli agenti della squadra mobile di Caserta, con il vicequestore Angelo Morabito, si sono allora attivati per comprendere a che cosa alludesse il sacerdote e hanno saputo da fonti confidenziali che Marcello De Rosa, imprenditore edile di Casapesenna impegnato nella costruzione di 50 villette nel Comune di Castel Morrone, aveva subito una richiesta estorsiva. Le intercettazioni telefoniche hanno fornito la conferma. Il sacerdote, ascoltato come persona informata sui fatti, ha confermato al pm Catello Maresca che alcuni imprenditori in difficolà si erano rivolti a lui per avere sostegno e conforto.

    PUBBLICATO IL: 3 ottobre 2012 ALLE ORE 11:54