Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Camorra / La mamma di Augusto La Torre fa scena muta al processo


      Restano agli atti le dichiarazioni che la testimone protetta ha rilasciato nella fase delle indagini, l’accusa ha consegnato agli atti processuali i libri contabili e l’elenco di tutti gli affiliati stipendiati.   MONDRAGONE -  Nell’udienza del processo a carico di Nicola Alfiero e altri 16 imputati  (tra i quali figurano, Gagliardi Angelo, Fragnoli Giuseppe, […]

     

    Nelle foto, da sinistra, Paolina Gravano ed Ernesto Cornacchia

    Restano agli atti le dichiarazioni che la testimone protetta ha rilasciato nella fase delle indagini, l’accusa ha consegnato agli atti processuali i libri contabili e l’elenco di tutti gli affiliati stipendiati.

     

    MONDRAGONE -  Nell’udienza del processo a carico di Nicola Alfiero e altri 16 imputati  (tra i quali figurano, Gagliardi Angelo, Fragnoli Giuseppe, Coinachia Ernesto tutti detenuti in regime di 41 bis  ed inoltre, Bova Giovanni, Gravano Paolina, Falace Carmine, Rizzieri Giuseppe ed Erminio – poliziotti sospesi dal servizio ed altri) Paolina Gravano è rimasta in silenzio.

    Tutti imputati sono accusati del delitto di cui all’art. 416 bis del codice penale per aver partecipato al clan La Torre dagli ani 1990 fino al 2002 tra le fonti di accusa si annoverano i collaboratori di giustizia La Torre Augusto, Sperlongano Mario, Picccirillo Stefano, Falace Carmine ed altri durante l’udienza la Dott.ssa Lucchetta per la DDA di Napoli ha prodotto e fatto acquisire un manoscritto sequestrato nella disponibilità di Cornacchia Ernesto nel 2001, manoscritto sui cui risultavano impressi i nominativi degli appartenenti al sodalizio con pedisiqua cadenza degli stipendi elargiti dal clan) processo rinviato al 19.12.2012 innanzi al Tribunale di S. Maria C.V. Presidente Dott. Orazio Rossi.

     

     

     

     

     

    PUBBLICATO IL: 25 ottobre 2012 ALLE ORE 20:14