Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CAMORRA – In manette dopo un rocambolesco inseguimento la convivente di Raffaele Piscitelli, detto “o cervinese”. Era in auto con il ras Antonio Piscitelli sfuggito all’arresto


    La donna, Adele Pezzella, ha preferito costituirsi al comando di S.Felice a Cancello, dopo ore di fuga nelle campagne della periferia. E’ accusato di favoreggiamento aggravato dal metodo mafioso e per resistenza a pubblico ufficiale S.FELICE A CANCELLO - I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Caserta, agli ordini del Maggiore Alfonso Pannone e del Capitano […]

    Nella foto Pezzella e Piscitelli

    La donna, Adele Pezzella, ha preferito costituirsi al comando di S.Felice a Cancello, dopo ore di fuga nelle campagne della periferia. E’ accusato di favoreggiamento aggravato dal metodo mafioso e per resistenza a pubblico ufficiale

    S.FELICE A CANCELLO - I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Caserta, agli ordini del Maggiore Alfonso Pannone e del Capitano Vincenzo Carpino hanno tratto in arresto, per favoreggiamento aggravato dal metodo mafioso e per resistenza a Pubblico Ufficiale, Adele  PEZZELLA classe 70 di San Felice a Cancello, convivente di Raffaele PISCITELLI , inteso “o’ cervinese”, classe 68 di Santa Maria a Vico, pregiudicato, affiliato al clan “Carfora” operante in Maddaloni e comuni limitrofi, in atto ricercato poiché sottrattosi all’arresto lo scorso 15 aprile in quanto destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di traffico sostanze stupefacenti.

    Erano le ore 09.30 di questa mattina quando in via Polvica, a San Felice a Cancello, i militari dell’Arma hanno individuato ed intimato l’alt alla PEZZELLA che era guida della propria autovettura Fiat 500 con a bordo il ras della droga Antonio PISCITELLI . La donna però, al fine di evitare la cattura del convivente, ha affondato il piede sull’acceleratore dandosi alla fuga. Ne è derivato un rocambolesco inseguimento fatto di ripetute manovre repentine culminato poi in un campo agricolo dove l’autovettura dei fuggitivi ha terminato la sua folle corsa. I due però non si sono arresi ed hanno immediatamente continuato la loro fuga, a piedi, nelle campagne circostanti.  Immediatamente sono state attivate le ricerche. Si è alzato in volo anche l’elicottero che ha sorvolato per diverso tempo l’intera area che è stata, invece, da terra battuta palmo palmo da numerosi carabinieri.

    La PEZZELLA, sentitasi oramai braccata ha deciso di presentarsi presso il Comando Stazione di San Felice a Cancello. Il PISCITELLI, invece, che non è dello stesso avviso della convivente, anche perché ha diversi anni da scontare, tutt’ora fugge. L’autovettura sulla quale viaggiavano i due è stata recuperata e sequestrata. La donna è stata posta agli arresti domiciliari presso la propria abitazione di San Felice a Cancello.

    PUBBLICATO IL: 21 settembre 2013 ALLE ORE 21:00