Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CAMORRA E POLITICA – Il Riesame, come previsto, dice no alla scarcerazione di COSENTINO. Ma la nuova partita si gioca sul responso del giudice Rossi


      Si trattava di una decisione relativa ad un rigetto fatto alcuni mesi fa dallo stesso Rossi di una ulteriore istanza di scarcerazione. Era prevedibile, perchè questo segmento della vicenda cautelare dell’ex Sottosegretario era inserito in un tempo in cui la cassazione non aveva deciso quello che poi ha deciso sia sul reato di corruzione, […]

    Nelle foto, da sinistra, Nicola Cosentino e una veduta di Sesto Campano

     

    Si trattava di una decisione relativa ad un rigetto fatto alcuni mesi fa dallo stesso Rossi di una ulteriore istanza di scarcerazione. Era prevedibile, perchè questo segmento della vicenda cautelare dell’ex Sottosegretario era inserito in un tempo in cui la cassazione non aveva deciso quello che poi ha deciso sia sul reato di corruzione, relativo al processo il Principe e la (scheda) ballerina, sia intorno alle accuse relative all’altro processo su Eco 4

    CASERTA – Non era difficile prevedere che il tribunale del Riesame non sconfessasse il giudice Rossi, che qualche mese fa aveva rigettato una richiesta di scarcerazione presentata dagli avvocati difensori dell’ex Sottosegretario ed ex leader regionale del Pdl, Nicola Cosentino. Non era difficile perchè questa istanza era collegata ad un tempo in cui diverse cose importanti non erano ancora successe.

    Tra queste, la più importante, limitatamente al procedimento, il Principe e la (scheda) ballerina è sicuramente rappresentata dall’annullamento, da parte della Cassazione della misura cautelare relativamente al reato di corruzione aggravato dall’articolo 7. Ed è proprio in questo scenario nuovo che contiene anche la decisione, presa dallo stesso giudice Rossi, lo scorso 26 luglio di concedere i domiciliari a Cosentino e che contiene, seppur indirettamente un’altra decisione della Cassazione che ha annullato la custodia cautelare relativa all’ordinanza che ha dato adito al processo Eco 4 e che, a sua volta, è stata determinante nella decisione, assunta dal giudice di questo processo Guglielmo, di decretare la scarcerazione completa di Cosentino, dicevamo, proprio in questo scenario nuovo, si gioca la partita di una ulteriore istanza di scarcerazione, che, come ha scritto in esclusiva Casertace, è stata presentata lunedì 16 settembre dai difensori sempre al giudice Rossi, che farà conoscere la sua decisione nei primi giorni della prossima settimana.

    Dunque, è proprio su questi eventi nuovi che i difensori fondano la loro fiducia, accresciuta rispetto al passato, e la loro speranza.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 19 settembre 2013 ALLE ORE 9:58