Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    TUTTI I NOMI,CAMORRA – Rifiuti, bonifiche e falsi certificati Cer: maxi processo ai fiancheggiatori dei Casalesi e dei Belforte. Se la cava l’Euro Riciclo


        E’ stata assolta la titolare dell’impresa marcianisana ma operante a Castel Volturno, Maria De Marinis difesa dall’avvocato Nando Letizia MARCIANISE – CASTEL VOLTURNO – Si è svolta, stamane, giovedì presso la seconda sezione C del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, l’udienza del maxi processo a carico delle ditte o imprese che avrebbero […]

     

     

    E’ stata assolta la titolare dell’impresa marcianisana ma operante a Castel Volturno, Maria De Marinis difesa dall’avvocato Nando Letizia

    MARCIANISE – CASTEL VOLTURNO – Si è svolta, stamane, giovedì presso la seconda sezione C del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, l’udienza del maxi processo a carico delle ditte o imprese che avrebbero smaltito rifiuti falsificando i certificati Cer e violando la normativa ambientale prevista dall’articolo 152/2006, con l’aggravante del metodo mafioso. Nella vicenda giudiziaria ricollegabile alle bonifiche ambientali della Campania, in cui sono coinvolti numerosi presunti fiancheggiatori dei clan di Marcianise e dell’Agro Aversano, quindi Casalesi e Belforte, è stato giudicato anche il caso della ditta di Castel Volturno, ma con sede a Marcianise, Euro Riciclo, gestita da Maria De Marinis, moglie di Domenico Corvino (quest’ultimo coinvolto nel processo Spartacus nel ’95 nel quale incassò l’assoluzione).

    La donna difesa dall’avvocato Nando Letizia è stata assolta. Per lei la Dda di Napoli, rappresentata dalla pm Ribera aveva chiesto una condanna a 7 anni di reclusione, in quanto secondo gli inquirenti la titolare dell’Euro Riciclo, ditta ubicata in via Occidentale a Castel Volturno, aveva non solo violato la suddetta normativa ambientale, ma stoccato e trattato inerti con certificati Cer taroccati.

    Ovviamente il trattamento di questi rifiuti, secondo le tesi della Dda era ricollegabile ad un vero e proprio indotto criminale scoperto e smantellato a seguito della maxi inchiesta nella quale era coinvolta una ditta ricollegabile alla Recam.

    La difesa, rappresentata dall’avvocato Letizia ha dimostrato che Maria De Marinis non aveva in alcun modo taroccato i codici Cer e che se gli stessi erano stati falsificati le responsabilità dovevano o devono  ricercarsi nella gestione a monte della codifica dei rifiuti. Di fronte, poi, all’assenza del dolo specifico è venuto meno anche l’articolo 7, cioè l’aggravante dal metodo mafioso.

    Alla fine il giudice della II sezione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, la dott.ssa Francica ha assolto la titolare dell’impresa Euro Riciclo.

    Nel contempo alla sbara non vi era solo l’imprenditrice castellana. Altre 30 persone sono state giudicate in tale processo. In calce all’articolo in nomi di tutti gli indagati coinvolti nella maxi inchiesta sulle bonifiche.

    Max Ive

    ———————————————————————————————————————————————————————

    Ecco i nomi degli indagati nel maxi processo sulle bonifiche ambientali: Grazia Armenino, 36 anni, San Giuseppe Vesuviano; Stefania Armenino, 36 anni, Acerra; Eduardo Auriemma, 62 anni, Napoli; Salvatore Belforte, 49 anni, Marcianise; Boccalato Nicola, 37 anni, Marcianise; Amelia Buttone 28 anni, Marcianise; Giuseppe Buttone, 48 anni, Marcianise; Rossella Buttone 26 anni, Marcianise; Angelo Caravecchio, 43 anni, S. Giorgio a Cremano, Massimo Casafino, 54 anni, Albano Laziale (RM); Pino Celestino 34 anni, Marcianise; Agostino De Filippo 36 anni, Capodrise; Maria De Marinis, 49 anni, Castelvolturno; Marco De Vita, 36 anni, Napoli; Pasquale De Vita, 35 anni, Napoli, Salvatore De Vita, 47 anni, Napoli; Mauro Delle Curti, 41 anni, Caivano; Pasquale Di Giovanni, 51 anni, Marcianise; Filippo Di Ruocco, 47 anni, Torre del Graco; Antonietta Forte, 34 anni, Marcianise; Andrea Froncillo, 27 anni, Marcianise; Toni Gattola, 54 anni, Sessa Aurunca; Marisa Golino, 48 anni, Marcianise; Maria Guadagno, 33 anni, Napoli; Michele Liccardo, 40 anni, Marano; Filomena Maietta, 21 anni, Marcianise; Francesco Maietta, 50 anni, Marcianise; Svitlana Malinina, 40 anni, Caserta; Daniela Maltempo, 35 anni, Capodrise; Giovanna Marino, 45 anni, Marcianise; Umberto Salvatore Martino, 61 anni, Napoli; Rosa Mezzacapo, 48 anni, Marcianise; Luisa Minopoli, 32 anni, Napoli; Salvatore Moretta, 61 anni, Marcianise; Orsola Musone, 32 anni, Capodrise; Vincenzo Negro, 25 anni, Capodrise; Giuseppe Noviello, 62 anni, Napoli; Maria Ograzia, 44 anni, Marcianise; Giuseppina Principato, 32 anni, Mariglianella; Olegs Racis, 33 anni, Caserta; Silvio Ronconi, 36 anni, Casagiove; Antonio Salzillo, 28 anni, Marcianise; Antonio Scialdone, 39 anni, Vitulazio; Tommaso Valentino, 54 anni, Marcianise.

    PUBBLICATO IL: 31 ottobre 2013 ALLE ORE 21:17