Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CAMORRA / CASTEL VOLTURNO – Arrestato ras 50enne del clan bidognetti


    E’ stato ammanettato ieri sera, mercoledì, in pieno centro dagli uomini del locale commissariato di polizia.   Nella serata di ieri, mercoledì, nell’ambito di predisposti servizi anticrimine, agenti della Squadra Investigativa del Commissariato di Castel Volturno, diretto dal V.Q. re dr. Davide Della Cioppa, hanno tratto in arresto un noto pregiudicato locale, già esponente della […]

    Nella foto Andrea Conte

    E’ stato ammanettato ieri sera, mercoledì, in pieno centro dagli uomini del locale commissariato di polizia.

     

    Nella serata di ieri, mercoledì, nell’ambito di predisposti servizi anticrimine, agenti della Squadra Investigativa del Commissariato di Castel Volturno, diretto dal V.Q. re dr. Davide Della Cioppa, hanno tratto in arresto un noto pregiudicato locale, già esponente della vecchia guardia della fazione bidognettiana del clan dei casalesi. Andrea Conte, nativo di Castel Volturno, di anni 50,  vanta a suo carico numerosi  precedenti penali, tra cui quello di associazione a delinquere di stampo mafioso, in ragione del quale, nel 2001 veniva anche sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza.  Nella serata di ieri, mentre si intratteneva nel centro storico del paese, il predetto è stato tratto in arresto dagli agenti della Squadra Investigativa del Commissariato di Castel Volturno in esecuzione di un Ordine di  carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica c/o la Corte di Appello di Napoli – Ufficio Esecuzione penale, a firma del Sost. Procuratore Dr. Giovanni Cilenti. Tale provvedimento definitivo giunge di seguito alla declaratoria di inammissibilità del ricorso in Cassazione proposto dal  Andrea Conte, unitamente a numerosi altri affiliati al clan colpiti dalla medesima sentenza della Corte di assiste d’appello di Napoli dell’ottobre 2010.  Ultimati gli adempimenti di rito il Conte veniva associato al carcere di Santa Maria Capua Vetere, ove rimarrà per espiare la pena detentiva di anni due, mesi sette e gg. 15 di reclusione.


    PUBBLICATO IL: 29 novembre 2012 ALLE ORE 14:08