Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CAMORRA Arrestata la moglie di Daniele Corvino: dovrà scontare 3 anni di carcere


    Il reato contestato alla donna è porto e detenzione abusiva di arma da fuoco CASAL DI PRINCIPE - Nel pomeriggio di ieri, Agenti della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal Vice Questore Alessandro TOCCO, hanno tratto in arresto  Silvana Panaro, 44 anni, di Casal di principe, raggiunta da un ordine  di carcerazione dovendo espiare 3 […]

    Nella foto Silvana Panaro

    Il reato contestato alla donna è porto e detenzione abusiva di arma da fuoco

    CASAL DI PRINCIPE - Nel pomeriggio di ieri, Agenti della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal Vice Questore Alessandro TOCCO, hanno tratto in arresto  Silvana Panaro, 44 anni, di Casal di principe, raggiunta da un ordine  di carcerazione dovendo espiare 3 anni di pena definitiva per porto e detenzione abusiva di arma da fuoco.

    La donna  fu colpita da misura cautelare in carcere emessa nell’anno 2008 dal Gip di Napoli, perché ritenuta gravemente indiziata di partecipazione al clan dei “casalesi” con lo specifico compito di trasportare e detenere le  numerose armi a disposizione dell’associazione. La donna è la moglie di Daniele Corvino, alias “specchiato”, classe 68, arrestato sempre da questa Squadra Mobile nella primavera del 2005 dopo alcuni anni di latitanza, trovato in possesso di un piccolo arsenale composto da 3 pistole di grosso calibro numerose munizioni e coltelli a serramanico, utilizzate , molto probabilmente nel corso della sanguinosa guerra con lo contrapponeva, insieme al suo gruppo comandato da  Salvatore Cantiello, alias “carusiello”,  alla famiglia Bidognetti, che raggiunse il suo apice proprio con l’omicidio di  Salvatore Bidognetti, fratello del capo clan Domenico, oggi collaboratore di giustizia, al quale Corvino prese parte.

    La donna è stata associata presso il nuovo complesso di Santa Maria C.V.

    PUBBLICATO IL: 15 giugno 2013 ALLE ORE 13:00