Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    AGG. 12,24 LA FOTO E IL VIDEO – BENI SEQUESTRATI A BRANCACCIO, sigilli ad un terreno destinato ad ospitare impianti sportivi. COINVOLTI IN 16. Valore lievitato a 600mila euro


                                            Tra i 16 indagati figurano, oltre al sindaco di Orta di Atella, i membri della sua giunta, alcuni tecnici comunali e i soggetti beneficiari del permesso, che sarebbero imparentati con un dipendente comunale. Quello posto sotto […]

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Nella foto, perimetrata in rosso, l’area posta sotto sequestro

     

     

    Tra i 16 indagati figurano, oltre al sindaco di Orta di Atella, i membri della sua giunta, alcuni tecnici comunali e i soggetti beneficiari del permesso, che sarebbero imparentati con un dipendente comunale. Quello posto sotto sequestro è un terreno che ha avuto, con un provvedimento ritenuto illegittimo, un cambio di destinazione d’uso, da agricolo ad edificabile, con un aumento del suo valore da 50.000 euro a 600.000 euro

    AGG. 12,24 – I soggetti beneficiari del permesso a costruire sul terreno sequestrato, anch’essi indagati, sarebbero imparentati con un dipendente comunale.

    AGG. 10,28 – Nella mattinata odierna, in seguito ad ulteriori sviluppi investigativi, coordinati, come in precedenza, dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere – Sezione reati contro il Patrimonio, la Stazione Carabinieri di Orta di Atella ha messo in esecuzione un decreto di sequestro preventivo, emesso dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, con contestuale avviso di garanzia nei confronti di 16 indagati. Tra questi figurano amministratori e funzionari del Comune di Orta di Atella.

    Si tratta di un terreno che ha avuto con provvedimento ritenuto illegittimo un cambio di destinazione d’uso, da agricolo ad edificabile, con un aumento del suo valore da 50.000 euro a 600.000 euro.
    In particolare è stato dimostrato che la Giunta Comunale ha rilascialo un permesso a costruire in deroga agli strumenti urbanistici e non rispondente ai requisiti richiesti dall’art. 14 del Decreto Legge 380/2001. che prevede il ricorso alla deroga solo quando l’edificio e/o l’impianto da costruire sia di natura pubblica o di interesse pubblico.
    L’attuale provvedimento di sequestro preventivo deve essere considerato come un seguito e parte integrante dell’attività di indagine denominata “Domino”.

    Nel corso di tale attività di indagine, diretta sempre dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, tra gli anni 2012 e 2013, sono stati sequestrati in totale – in Orta di Atella – circa 1.750 unità immobiliari, per un valore di circa € 120.000.000.00.
    Furono rilevale responsabilità penali sul conio di 34 soggetti, tra cui ex responsabili dell’uffìco tecnico del comune di Orta di Atella e privati, che dovranno rispondere di abuso d’ufficio e di lottizzazione abusiva. Questa complessa attività di indagine ha permesso di scoprire il rilascio di una serie di permessi di costruire in totale difformità rispetto alla normativa vigente, che hanno portato alla realizzazione di interi fabbricati.

    Il provvedimento di sequestro preventivo su citato è scaturito proprio dell’evoluzione dell’attività di indagine “Domino”, in quanto, dopo approfonditi accertamenti documentali, è stato possibile ricostruire l’intera vicenda e dare ad ogni soggetto il proprio ruolo nella vicenda.

     

     

    ORTA DI ATELLA – I Carabinieri della Compagnia di Marcianise  stanno eseguendo un decreto di sequestro preventivo di beni, emesso dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di 16 indagati, tra cui il Sindaco del Comune di Orta di Atella per i reati di abuso d’ufficio  e  concessione  di permesso a costruire in deroga agli strumenti urbanistici. Il provvedimento riguarderà il sequestro del suolo agricolo, destinato alla costruzione di un impianto sportivo per un valore di circa 600 mila Euro.

     

     

     

     

    PUBBLICATO IL: 30 gennaio 2014 ALLE ORE 10:09