Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    BAIA DOMIZIA – Tenta la super truffa al Park Hotel pagando con il conto con un assegno falso da 8mila euro. Incastrato e denunciato


        E’ stato ospite per molti giorni della nota struttura alberghiera della località di mare. E’ stato scoperto grazie all’intervento dei carabinieri della locale stazione     BAIA DOMIZIA – Imprenditore di Roma, trascorre tre settimane da nababbo nel Park Hotel della cittadina costiera,  ma al momento del commiato paga con un assegno falso di […]

     

     

    E’ stato ospite per molti giorni della nota struttura alberghiera della località di mare. E’ stato scoperto grazie all’intervento dei carabinieri della locale stazione

     

     

    BAIA DOMIZIA – Imprenditore di Roma, trascorre tre settimane da nababbo nel Park Hotel della cittadina costiera,  ma al momento del commiato paga con un assegno falso di circa 8mila euro, truffando in maniera eclatante i proprietari che per giorni l’hanno fatto servire e riverire alla stregua di un pascià.

    La truffa,  portata a termine dall’imprenditore C.M di anni 42 residente nella capitale, ai danni dei proprietari dell’esclusivo Hotel sito nella turistica Baia Domizia, si è consumata nel periodo in cui il baldo imprenditore ha scelto di riposarsi nella comoda  struttura alberghiera. Per diverse settimane, il truffatore  ha dato l’impressione di essere uno dal portafoglio gonfio, infatti aveva un modo tutto  particolare di avanzare  richieste, cosi da non destare sospetti negli addetti ai servizi. Il furbacchione, per tutto il tempo della sua permanenza,  non si è lasciato mancare niente, in quanto aveva già programmato che il suo soggiorno non era altro che una truffa. Nel suo schema delinquenziale, la canaglia  non aveva previsto l’intervento dei Carabinieri della locale Stazione, appartenenti alla Compagnia Carabinieri di Sessa Aurunca, agli ordini del Capitano Antonio Ciervo, i quali intervenuti immediatamente su segnalazione del responsabile dell’albergo, sono riusciti a bloccare il truffatore. Constatato che l’assegno compilato dall’imprenditore era totalmente falso, in quanto mancante dei riscontri di un vero  conto corrente, i Carabinieri di Baia Domizia hanno  denunciato per truffa, il quarantaduenne di Roma, risultato anche essere colpevole di  piccoli precedenti penali.

    I Carabinieri, nel proseguo del loro servizio d’ordine, stanno portando avanti dei controlli riguardanti gli spostamenti effettuati dall’imprenditore, per risalire ai  motivi per il quale il denunciato  abbia scelto Baia Domizia e non altre città per mettere in piedi la truffa.

    Anna Izzo    

    PUBBLICATO IL: 25 gennaio 2014 ALLE ORE 16:27