Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    BAIA DOMIZIA/ Dramma nel dramma nella comunità “Gli incredibili”. Un 18enne di Milano minaccia con coltello e palpeggia la 16enne coinquilina


    La violenza non si consumata grazie all’intervento tempestivo di un’amica della vittima. I Carabinieri della locale stazione hanno eseguito un fermo di indiziato nei confronti del ragazzo.    BAIA DOMIZIA – Un vero e proprio dramma nel dramma. I Carabinieri della Stazione di Baia Domizia alcuni giorni fa sono intervenuti presso la Comunità Alloggio denominata […]

    La violenza non si consumata grazie all’intervento tempestivo di un’amica della vittima. I Carabinieri della locale stazione hanno eseguito un fermo di indiziato nei confronti del ragazzo. 

     

    BAIA DOMIZIA – Un vero e proprio dramma nel dramma. I Carabinieri della Stazione di Baia Domizia alcuni giorni fa sono intervenuti presso la Comunità Alloggio denominata “Gli incredibili” che ospita ragazzi ivi affidati dai Servizi Sociali a seguito di problematiche inerenti le rispettive sfere familiari.I militari si sono trovati di fronte ad un evento increscioso avvenuto tra le mura domestiche di quella comunità.

    Un ragazzo appena diciottenne, R.S.M. originario di Milano, durante la notte si era introdotto nella cameretta in uso ad una 16enne di origini rumene, anch’ella ospite della medesima comunità, e minacciandola con un coltello, l’aveva palpeggiata nelle parti intime,ovviamente contro la volontà della ragazzina. L’intento del giovane fortunatamente non è continuato grazie al tempestivo intervento di una amica della vittima e degli operatori del centro. I militari dell’Arma intervenuti a seguito della segnalazione degli stessi operatori, hanno constato l’aggressione ed hanno provveduto a far visitare la giovane presso la Clinica di Pineta Grande di Castelvolturno, ove le veniva diagnosticata una “cervicalgia post traumatica”, giudicata guaribile in giorni 3. A seguito, quindi, dei primi accertamenti i militari hanno proceduto ad eseguire un fermo di indiziato di delitto nei confronti del ragazzo, convalidato, poi, con la misura della custodia cautelare in carcere dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

    PUBBLICATO IL: 30 marzo 2013 ALLE ORE 19:03