Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    AVERSA / Sconfitta su tutta la linea per Ferdinando Foglia. L'Asl decide solo gli orari minimi delle farmacie


      COMUNICATO STAMPA – Stamattina, mercoledì, l’ufficializzazione su turni di ferie e servizi minimi garantiti. Per il resto farmacie libere di stare aperte quando e come gli pare a loro. Ed era anche ora AVERSA - Il Direttore Generale dell’Asl Paolo Menduni ha approvato ferie e turni minimi obbligatori delle farmacie, nonché gli orari minimi […]

    Nelle foto, da sinistra, Ferdinando Foglia e Giuseppe Sagliocco

     

    COMUNICATO STAMPA – Stamattina, mercoledì, l’ufficializzazione su turni di ferie e servizi minimi garantiti. Per il resto farmacie libere di stare aperte quando e come gli pare a loro. Ed era anche ora

    AVERSA - Il Direttore Generale dell’Asl Paolo Menduni ha approvato ferie e turni minimi obbligatori delle farmacie, nonché gli orari minimi di apertura e chiusura per l’anno 2013 e fa obbligo ai Sindaci di stabilire, con proprio atto, gli orari minimi di apertura e chiusura della farmacie. Una nuova conferma, quindi, della corretta interpretazione della norma sugli orari minimi di apertura delle farmacie per il sindaco di Aversa, Giuseppe Sagliocco. Nei giorni scorsi, inoltre, è intervenuta una sentenza della Cassazione Civile, che conferma la corretta interpretazione data dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Sagliocco, alla normativa Monti in tema di orari delle farmacie. Nel definire, infatti, gli orari di apertura delle farmacie operanti sul territorio comunale, l’amministrazione cittadina aveva inteso adottare un provvedimento contenente turni ed orari obbligatori minimi, riconoscendo, nel contempo, il diritto di ciascun farmacista di apertura anche in orari diversi da quelli ritenuti obbligatori. Tale scelta veniva operata per rendere il provvedimento di definizione degli orari coerente con i principi di libera concorrenza affermati dal legislatore e per tutelare, nel contempo, il prevalente interesse degli utenti ad usufruire di un migliore servizio sul territorio. La decisione, che non ha registrato la piena condivisione da parte degli operatori del settore e che si è rivelata non in linea con  provvedimenti adottati da altri Enti per la disciplina della materia, dimostra quanto l’azione di questa Amministrazione sia stata orientata alla tutela dei diritti degli utenti, ritenendo questi ultimi prevalenti rispetto ad interessi corporativistici.

    PUBBLICATO IL: 20 febbraio 2013 ALLE ORE 16:32