Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Aversa / Sagliocco ha messo i vigili urbani a lavorare e i lavativi si sono rizzelati. Ma il giudice dà ragione al sindaco


    COMUNICATO STAMPA – Non c’è stata condotta antisindacale, quando, nel giugno scorso il primo cittadino ha pretese l’istituzione di nuovi turni, dalle 18 alle 24 nei tre giorni del fine settimana e, di mattina presto per controllare il fenomeno del “sacchetto selvaggio” COMUNICATO STAMPA – AVERSA  - Il giudice del lavoro presso il Tribunale di […]

    Nella foto, il comandante dei vigili urbani di Aversa, Guarino e il sindaco Sagliocco

    COMUNICATO STAMPA – Non c’è stata condotta antisindacale, quando, nel giugno scorso il primo cittadino ha pretese l’istituzione di nuovi turni, dalle 18 alle 24 nei tre giorni del fine settimana e, di mattina presto per controllare il fenomeno del “sacchetto selvaggio”

    COMUNICATO STAMPA – AVERSA  - Il giudice del lavoro presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere si è espresso in merito alla disputa legale tra il Comune di Aversa e le  organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil e Ugl a causa del mancato accordo sull’orario di lavoro prolungato. Il giudice dott. Francesco Cislaghi ha rigettato la domanda delle organizzazioni sindacali dei vigili urbani  “non sussistendo attualità della condotta medesima e dei suoi effetti” da parte del sindaco. Lo scorso giugno, infatti, le organizzazioni sindacali dei caschi bianchi a causa del mancato accordo sull’orario di lavoro prolungato citarono in giudizio il Comune di Aversa per comportamento antisindacale.

    I rappresentanti sindacali della polizia municipale contestarono i turni di servizio istituiti dal dirigente del settore e comandante della polizia municipale. Quest’ultimo, infatti, anche per ottemperare alle richieste del sindaco in materia di sicurezza dei cittadini nelle serate dei fine settimana, quando la movida aversana richiama centinaia e centinaia di giovani anche da fuori provincia, ha istituito, sin dallo scorso mese di giugno, un turno dalle 18 alle 24 dal venerdì alla domenica. Una scelta che, al di là dei tecnicismi sindacali e burocratici, si è rivelata più che utile per i cittadini. L’altro turno, dettato dalla necessità di far fronte ed arginare il fenomeno del “sacchetto selvaggio”, porta in strada due pattuglie, a partire dal 4 luglio scorso, dalle 6 alle 12, con controlli continui nei luoghi topici dell’abbandono dei rifiuti. Anche questa una scelta felice tenuto conto che i risultati con contravvenzioni e sequestri non si sono fatti attendere.

    Ed oggi la sentenza che ha dato ragione al Sindaco riconoscendo, da parte delle organizzazioni sindacali, anche l’assenza in occasioni di incontri (quelli del 6 e 25 luglio) nel corso dei quali l’Amministrazione Comunale “chiariva le esigenze dei nuovi turni”. “Questa sentenza – ha detto il Sindaco Giuseppe Sagliocco – deve rappresentare un nuovo punto di partenza per la costruzione di un sereno rapporto tra l’Amministrazione Comunale e l’intera Città ed il Corpo dei Vigili Urbani”.

    PUBBLICATO IL: 16 novembre 2012 ALLE ORE 15:24