Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Aversa / Incendio nell’area ex Texas. Gli zingari accusati di aver appiccato il fuoco


      Sul poso stono intervenuti i vigili del fuoco e i poliziotti municipali per sedare le fiamme. Decine di nomadi occupano abusivamente la proprietà della società Yurik Aversa - Incendio appiccato, ma quasi del tutto sedato, grazie al pronto intervento dei vigili del fuoco. E’ quanto è accaduto stamane, martedì nell’ex struttura della Texas ad […]

    Nelle foto, da sinistra l’incedio divampato nell’area ex Texas e i mezzi dei vigili del fuoco

     

    Sul poso stono intervenuti i vigili del fuoco e i poliziotti municipali per sedare le fiamme. Decine di nomadi occupano abusivamente la proprietà della società Yurik

    Aversa - Incendio appiccato, ma quasi del tutto sedato, grazie al pronto intervento dei vigili del fuoco. E’ quanto è accaduto stamane, martedì nell’ex struttura della Texas ad Aversa. Da un primo resoconto dei fatti, sempre secondo quanto ci hanno comunicato i vigili del fuoco, l’incendio  sarebbe stato involontariamente appiccato dagli zingari, i quali  probabilmente, con una fiamma ossidrica, stavano tagliando dei metalli per poi  venderli.

    Tale tesi è supportata dal ritrovamento in loco di una bombola di acetilene. In seguito ad una rapida chiacchierata col comandante dei vigili urbani Guarino, la ex struttura della Texas, attualmente, gestita dalla società Yurik, conterrebbe al suo interno, nell’insano ed insalubre luogo, un rilevante numero di senzatetto che, senza indugio, hanno costruito delle casupole, paragonabili alle ‘slums’ di età vittoriana, le cosiddette ‘catapecchie’, con dentro tutti gli accessori assolutamente necessari per poter sopravvivere.

    Ilaria Rita Motti

    PUBBLICATO IL: 2 ottobre 2012 ALLE ORE 14:57