Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Aversa / I camion della Senesi non possono scaricare a Maruzzella, Sagliocco invoca l’intervento della prefettura


    Con la discarica di San Tammaro presidiata dai manifestanti della Gisec e lo Stir interessato dai lavori di manutenzione, l’azienda che gestisce il ciclo dei rifiuti della città normanna ha seri problemi per svuotare i compattatori.  Aversa – I camion e i compattatori della Senesi non hanno potuto scaricare i rifiuti nell’impianto discarica di Maruzzella […]

    nelle foto il Sindaco Sagliocco e il Comune di Aversa

    Con la discarica di San Tammaro presidiata dai manifestanti della Gisec e lo Stir interessato dai lavori di manutenzione, l’azienda che gestisce il ciclo dei rifiuti della città normanna ha seri problemi per svuotare i compattatori. 

    Aversa – I camion e i compattatori della Senesi non hanno potuto scaricare i rifiuti nell’impianto discarica di Maruzzella ubicato presso il comune di San Tammaro, perchè occupato dai manifestanti della Gisec e nel contempo a causa dei lavori di manutenzione messi in cantiere nello Stir di Santa Maria Capua Vetere,  il ciclo della raccolta dei rifiuti della cittadina normanna rischia seriamente di essere compresso.

    Non possiamo parlare ancora di emergenza rifiuti in città, ma stamane, giovedì, il sindaco Giuseppe Sagliocco, messo alle strette da una situazione imbarazzante, ha prontamente scritto una nota, poi inviata al prefetto di Caserta, Carmela Pagano.

    Il primo cittadino, infatti, come rappresentante del Governo sul territorio cittadino, è prima di tutto responsabile dello stato di salute pubblica dei suoi cittadini. Proprio per tale motivo, Sagliocco ha deciso di rendere edotta la prefettura sull’impossibilità di svuotare i compattatori.  “Tale grave inconveniente – ha detto il primo cittadino di Aversa – non consente lo svuotamento dei compattatori impiegati per l’espletamento del servizio ed una progressiva paralisi dell’attività di raccolta”. “Non possiamo – ha concluso il sindaco – doverci ritrovare con un’emergenza per cause a non imputabili e penalizzare i cittadini che con sforzo ed abnegazione stanno raccogliendo i rifiuti differenziandoli”.

    Max Ive

    PUBBLICATO IL: 11 ottobre 2012 ALLE ORE 19:43